Orgoglio cuneese

La campionessa di sci Marta Bassino alza al cielo la Coppa di Gigante

Stagione spettacolare per la 25enne di Borgo San Dalmazzo, coronata con la vittoria della sfera di cristallo.

La campionessa di sci Marta Bassino alza al cielo la Coppa di Gigante
Sport Montagna e valli, 21 Marzo 2021 ore 14:20

Un settimo posto nel Gigante di Lenzerheide (Svizzera) chiude la stagione di Marta Bassino. Alcuni errori della campionessa di sci originaria di Borgo San Dalmazzo nella seconda manche le hanno fatto accumulare un ritardo di un secondo e 45 centesimi sulla neozelandese Alice Robinson, vincitrice della gara. Alla sciatrice cuneese è stata però consegnata la Coppa del Mondo di specialità, la sfera di cristallo  riservata alla leader della classifica.

LA STAGIONE DI MARTA BASSINO:

(Fonte: Fan Club Marta Bassino)

La sfera di cristallo per Marta Bassino

Quattro vittorie, a Solden, Courchevel e per due volte Kranjska Gora, hanno consentito a Marta Bassino di conquistare la Coppa del Mondo del Gigante, chiudendo alla grandissima una stagione caratterizzata anche da un oro nel parallelo dei Mondiali di Cortina.

L'ultima "fatica" stagionale di Marta Bassino non le ha consentito di conquistare il primo posto nel Gigante di Lenzerheide (Svizzera), andato alla  neozelandese Alice Robinson, ma per quest'anno la giovane sciatrice cuneese nella specialità non ha avuto rivali. La sfera di cristallo della Coppa del Mondo di Gigante è stata consegnata alla borgarina, vero orgoglio nel mondo dello sport della Granda e anche del Piemonte intero. Alla Fisi (Federazioni Italiana Sport Invernali), la 25enne di Borgo San Dalmazzo ha espresso tutta la sua felicità:

"Sono piena di gioia e soddisfazione, avevo già avuto un po’ di tempo per realizzare tutto questo, ma vedere la coppa e prenderla in mano mi ha fatto un effetto pazzesco. Dentro questo trofeo c’è un’intera stagione, tutto il lavoro che facciamo come squadra di giorno in giorno".

Una stagione a cui il Fan Club di Marta Bassino ha voluto dedicare un omaggio, riassumendo in pochi ed intensi minuti, tutta la grinta e la gioia con cui la sciatrice cuneese ha affrontato ogni singola sfida e che le ha consentito di alza al cielo la Coppa del Mondo di Gigante.

TI POTREBBE INTERESSARE: Seconde case, in quali regioni si può andare e in quali no (a Pasqua e non)

Anche il Coni (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) ha voluto celebrare il talento borgarino con queste semplici parole: "Un sorriso Gigante".