Menu
Cerca
Situazione critica

Regione Piemonte richiede finanziamenti per i danni agricoli causati dalle gelate

L'assessore regionale Marco Protopapa: "Compromessa buona parte dei raccolti. Necessari incentivi e adeguamenti del piano assicurativo".

Regione Piemonte richiede finanziamenti per i danni agricoli causati dalle gelate
Economia Cuneo città, 13 Aprile 2021 ore 11:18

La Regione Piemonte ha inviato al Ministero delle Politiche agricole una richiesta di risorse a compensazione dei danni causati dalle gelate dei giorni scorsi e, insieme ai settori competenti, intende avviare repentinamente un’azione di monitoraggio e localizzazione dei danni tramite un confronto con referenti territoriali e tecnici.

Una situazione agricola compromessa

Il continuo monitoraggio di Coldiretti Cuneo sulle colture colpite dalle forti gelate delle scorse notti ha fatto emergere una situazione agricola compromessa: con le temperature che per molte ore sono state sotto zero, a soffrire sono state particolarmente le colture frutticole, orticole, piccoli frutti e quelle viticole a macchia di leopardo. In particolare difficoltà kiwi, albicocche, pesche e ciliegie, ma anche melo e pero.

“A fronte di questa situazione – spiega Roberto Moncalvo, Delegato Confederale di Coldiretti Cuneo – oltre allo stato di calamità naturale, come abbiamo già chiesto, è necessario che la Regione attivi tutte le formule a disposizione per sostenere concretamente le imprese che hanno subito gravi danni alle colture. Nello specifico, lo sgravio contributivo, la cassa integrazione per i dipendenti delle imprese agricole e l’indotto, le agevolazioni sui parametri assicurativi, oltre a garantire, nel più breve tempo possibile, i rimborsi arretrati della Misura 17 del PSN”.

Richiesti finanziamenti al Ministero delle Politiche agricole

Le diverse sollecitazioni da parte delle associazioni interessate hanno spinto la Regione Piemonte a richiedere al Ministero delle Politiche agricole risorse a compensazione dei danni causati dalle gelate dei giorni scorsi. La Giunta regionale, insieme ai settori competenti, intende inoltre avviare repentinamente un’azione di monitoraggio e localizzazione dei danni tramite un confronto con referenti territoriali e tecnici.

Per questo motivo, l’assessore regionale all’Agricoltura Marco Protopapa si recherà oggi, martedì 13 aprile 2021, come annunciato, su alcuni dei territori maggiormente interessati da questi fenomeni atmosferici. Sempre nel corso della giornata odierna l’assessore presiederà il tavolo sulla gestione del rischio in agricoltura, convocato in seduta straordinaria anche alla presenza della Fondazione Agrion, quale referente tecnico e scientifico.

E’ essenziale – dichiara l’assessore Protopapa – valutare sia lo stato delle aziende colpite dalle gelate, che temiamo abbiano visto compromessa buona parte dei raccolti frutticoli ed orticoli, sia dal punto di vista dell’entità dei danni, con l’avvio della raccolta delle segnalazioni, nonché sotto il profilo della copertura assicurativa; il tutto allo scopo di inviare al Ministero una richiesta di applicazione della deroga, valutare ed individuare soluzioni utili alla difesa attiva delle colture e prevedere ulteriori incentivi e adeguamenti del piano assicurativo”.

TI POTREBBE INTERESSARE: Aumentano nei Pronto soccorso pazienti con sintomi da Covid, ma negativi ai tamponi

“Un colpo che rischia di mettere in ginocchio le aziende agricole”

“In un anno in cui l’agricoltura, così come le altre attività economiche, si trova già a dover fare i conti con il Covid questo ennesimo colpo rischia di mettere in ginocchio in modo irreversibile tante aziende agricole piemontesi – afferma il presidente della Regione Alberto Cirio – Lo Stato dovrà intervenire con uno stanziamento straordinario, perché aiutare questi agricoltori è oggi un dovere delle istituzioni ed anche la Regione farà la sua parte”.