Menu
Cerca
Intervento dei carabinieri

Incontra il venditore di una Maserati in piazza, sale sull’auto per vederla e sfreccia via

Arrestato un 29enne di origini marocchine residente a Busca per il furto dell'auto di lusso a Cherasco.

Incontra il venditore di una Maserati in piazza, sale sull’auto per vederla e sfreccia via
Cronaca Bra e Roero, 27 Marzo 2021 ore 10:43

Avevano preso appuntamento in piazza a Cherasco (Cuneo) per la vendita di una “Maserati Levante“. Il compratore, un 29enne di origini marocchine, lo ha però fregato salendo sull’auto di lusso e sfrecciando via senza lasciare traccia. I carabinieri sono riusciti ad arrestarlo dopo gli accertamenti del caso.

Arrestato il ladro 29enne

I Carabinieri della Stazione di Cherasco (CN) hanno tratto in arresto un uomo di 29 anni, cittadino marocchino, residente a Busca (CN), in esecuzione di un’ordinanza di custodia Cautelare in Carcere emessa dal Tribunale di Asti – Ufficio GIP su richiesta della locale Procura della Repubblica, per il furto di una “Maserati Levante”. Le indagini sono state avviate dai Carabinieri lo scorso ottobre, quando il proprietario del veicolo, a seguito del furto subito, richiedeva l’intervento di una pattuglia al numero 112NUE.

Il furto della Maserati

Durante il sopralluogo la vittima aveva raccontato ai militari che un individuo, conosciuto in seguito all’annuncio di vendita della Maserati, dopo avergli dato appuntamento in una piazza di Cherasco (CN) con l’intento di visionarla, era salito a bordo dell’autovettura e, una volta messa in moto, si era allontanato facendo perdere le proprie tracce.

Grazie all’analisi dei filmati degli impianti di videosorveglianza delle strade cittadine, all’estrapolazione dei frames che ritraevano il malfattore alla guida del veicolo e al seguente riconoscimento fotografico effettuato, i Carabinieri sono riusciti a risalire alla sua identità.

TI POTREBBE INTERESSARE: I vaccini stanno funzionando: crollati i nuovi positivi nelle case di riposo

L’autovettura, ritrovata a Busca con targa straniera e pronta per essere trasportata fuori dal territorio nazionale, è stata restituita al legittimo proprietario. L’arrestato, già noto alle forze dell’ordine in quanto specializzato in furti di autovetture di pregio, al termine delle formalità di rito è stato associato presso il carcere di Cuneo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli