Trasloco temporaneo

Vigili del fuoco Mondovì, il distaccamento resta in città e si trasferirà in via Torino

Il sindaco Paolo Adriano: "Presidio fondamentale per la città e per tutto il territorio. La nuova caserma, imprevisti permettendo, sarà pronta entro 6 anni".

Vigili del fuoco Mondovì, il distaccamento resta in città e si trasferirà in via Torino
Cronaca Mondovi, 13 Gennaio 2021 ore 10:48

Lo scorso dicembre 2020 era stata resa nota la notizia dello sfratto, con scadenza ultima a febbraio 2021, dalla vecchia caserma di via San Bernardo. Da lì la riunione della Giunta comunale con il Prefetto di Cuneo e il comandante di Vigili del Fuoco di Cuneo per trovare una soluzione che potesse salvare il distaccamento di Mondovì. Nel corso della giornata di ieri, martedì 12 gennaio 2021, è stato trovato l’accordo definitivo per il trasloco temporaneo della caserma in un capannone della zona industriale in via Torino.

Vigili del fuoco Mondovì, il distaccamento resta in città e si trasferirà in via Torino

Nel corso della giornata di ieri, martedì 12 gennaio 2021, i rappresentanti del sindacato Fns Cisl Vigili del fuoco di Cuneo e il sindaco di Mondovì, Paolo Adriano, sono stati accolti nel Palazzo della Regione Piemonte in Piazza Castello a Torino per discutere della situazione. Presenti al tavolo tecnico anche il presidente Alberto Cirio e il consigliere regionale Paolo Bongioanni.

Alla fine della riunione è arrivata la lieta notizia: il distaccamento dei pompieri di Mondovì resterà in città, ma verrà temporaneamente trasferito in un capannone della zona industriale in via Torino, con durata quinquennale, tempo necessario per la creazione della nuova sede. Grande la soddisfazione da parte del primo cittadino Paolo Adriano:

“La Giunta comunale ha mantenuto l’impegno, deliberando la compartecipazione del Comune alle spese per la locazione ‘transitoria’. Si tratta di un presidio fondamentale per la città e per tutto il territorio (oltre 60 Comuni) che è sottoposto alla sua competenza. Un ringraziamento particolare va all’On. Enrico Costa che, fin dall’inizio, ha seguito questa tematica e quella relativa alla nuova Caserma, la quale, imprevisti permettendo, sarà pronta entro 6 anni. Desidero, quindi, ringraziare la Prefettura di Cuneo e il comandante provinciale dei vigili del fuoco: la sinergia che si è creata ci rende fiduciosi per il futuro”.

Anche il gruppo sindacale di Fns Cisl dei Vigili del fuoco di Cuneo si è espressa a commento del risultato ottenuto:

“La Fns Cisl Vigili del Fuoco fin da novembre appreso della sentenza di sfratto esecutivo si è messa al lavoro nell’interesse di lavoratori e cittadini la dove uno delle ipotesi era quella di ritirare dal monregalese il presidio fondamentale dei Vigili del Fuoco. Ringraziamo tutti gli amministratori regionali e territoriali presenti per la collaborazione espressa, ciascuno nel proprio ambito di competenza, nel proseguo degli atti amministrativi nell’ambito interesse dei lavoratori e della comunità”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità