Cronaca
Tragedia in alta montagna

Trovato senza vita l'escursionista disperso in valle Gesso

La salma è stata ritrovata nella Gorgia Argentina: l'uomo sarebbe precipitato per oltre 100 metri lungo un versante caratterizzato da pendii ripidi e salti di roccia.

Trovato senza vita l'escursionista disperso in valle Gesso
Cronaca Montagna e valli, 03 Settembre 2021 ore 18:09

Sulle sue tracce, dalla serata di mercoledì 1° settembre 2021, si erano messi i tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese. Oggi, dopo due giorni di ricerche, ostacolate più volte dal maltempo, l'escursionista disperso in valle Gesso è stato ritrovato senza vita nella Gorgia Argentina. La salma sarebbe precipitata per oltre 100 metri lungo un versante caratterizzato da pendii ripidi e salti di roccia.

Trovato senza vita l'escursionista disperso in valle Gesso

A darne comunicazione sono stati i tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese. In Valle Gesso, un'apertura delle nuvole nel primo pomeriggio di oggi, venerdì 3 settembre 2021, ha consentito un sorvolo dell'elicottero Drago 60 dei Vigili del Fuoco. Le operazioni di ricerca si sono concentrate nella Gorgia Argentina dove, effettivamente, è stata ritrovata la salma, probabilmente precipitata per oltre 100 metri lungo un versante caratterizzato da pendii ripidi e salti di roccia. Il recupero di quest'ultima è avvenuto con l'elicottero Vvf. Il cadavere è stato trasportato in camera mortuaria a Valdieri in attesa di ulteriori accertamenti.

I primi due giorni di ricerche

L'escursionista era stato dato per disperso nella serata di mercoledì 1° settembre 2021, quando ormai era già buio. Nel corso della notte le squadre del Soccorso Alpino hanno raggiunto il bivacco Moncalieri e hanno perlustrato, purtroppo senza esito, i sentieri di accesso e di collegamento al Soria Elena.

Le ricerche dell'escursionista sono andate avanti per tutto il giorno seguente fino ad oggi. Erano state compiute anche in ampi tratti fuori sentiero nei valloni di Pantacreus, della Siula, della Maura e di Finestra. Nei rari momenti in cui il meteo ha concesso delle aperture e delle schiarite sono state effettuate delle ricognizioni con l'elicottero dei Vigili del Fuoco in tutta la zona.

Il luogo del ritrovamento