Sono stati liberati in cielo

L’addio a Pietro, i suoi amici lo ricordano con i palloncini bianchi

Nel corso della giornata di ieri, mercoledì 23 dicembre 2020, si sono svolti i funerali del giovane Pietro Dotta, 14enne di Narzole che, purtroppo, si è spento a causa di un male improvviso e incurabile.

Cronaca Alba e Langhe, 24 Dicembre 2020 ore 12:28

Pietro Dotta si è spento a soli 14 anni lo scorso lunedì 21 dicembre 2020 a causa di un male improvviso e incurabile. Nel corso della giornata di ieri, mercoledì 23 dicembre 2020, si è svolto il funerale del giovane ragazzo. Tutti i suoi amici hanno voluto ricordarlo liberando in cielo dei palloncini bianchi.

L’addio a Pietro dei suoi amici con palloncini bianchi

Nel corso della giornata di ieri, mercoledì 23 dicembre 2020, a Narzole, in provincia di Cuneo, si sono svolti i funerali del giovane Pietro Dotta, 14 anni, studente del liceo di scienze umane “Leonardo da Vinci” di Alba. Il ragazzo, lo scorso lunedì si è spento a causa di un male improvviso e incurabile che lo aveva colto poco più di due mesi fa e aveva reso necessario il ricovero all’ospedale Regina Margherita di Torino. La cerimonia funebre, che si è svolta nell’oratorio di Narzole, luogo che Pietro era solito frequentare con i suoi cari amici, è stata trasmessa in diretta streaming sul profilo Facebook del parroco don Angelo Carosso, il quale ha chiesto per questo momento silenzio e preghiera da parte di tutta la comunità:

“Il mio desiderio, come pastore, è quello di essere tutti più consolati. Piangeremo ancora e piangeremo sempre, come Gesù fece per l’amico Lazzaro, ma piangeremo consolati, perché sappiamo che Pietro è tra le braccia di Gesù. Quattordici o cento anni, se paragonati all’eternità, non fanno grande differenza. Quello che conta è che Pietro sia riuscito, come San Domenico Savio, a fare della sua vita un capolavoro. Non comprendiamo il perché di questa morte, ma affidiamo Pietro alle braccia forti e tenere di Dio che è padre, certi che potrà dissetarsi alle sorgenti della vita”.

A seguito del funerale, tutti gli amici di Pietro hanno voluto ricordare la sua scomparsa liberando nel cielo dei palloncini bianchi in suo onore. Il 14enne lascia  la mamma Elisabetta e il padre Giuseppe insieme alla sorellina Gaia e alla nonna Teresina.

LEGGI ANCHE: Le Langhe piangono il giovane Pietro, stroncato a 14 anni da un male improvviso

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità