Il ricordo

Il Consiglio comunale di Cuneo commemora il vigile Flavio Canale

Omaggio in assise al 48enne morto venerdì. I colleghi: " Un agente impeccabile e un vero amico".

Il Consiglio comunale di Cuneo commemora il vigile Flavio Canale
Cronaca Cuneo città, 24 Novembre 2020 ore 11:29

Nel corso della diretta streaming sui canali social, svoltasi ieri lunedì 23 novembre 2020, il Consiglio comunale di Cuneo ha commemorato la scomparsa di Flavio Canale, 48 anni, vigile urbano residente a Borgo San Dalmazzo, ritrovato senza vita nella serata di venerdì 20 novembre 2020, all’interno del garage di casa, nel cortile del condominio.

Il consiglio comunale di Cuneo commemora il vigile Flavio Canale

Il consiglio comunale svoltosi ieri, lunedì 23 novembre 2020, in diretta streaming sui canali social del Comune di Cuneo, si è aperto con la commemorazione del vigile urbano Flavio Canale, 48 anni, deceduto tragicamente nella serata di venerdì 20 novembre 2020. L’uomo infatti era stato ritrovato senza vita nel garage di casa all’interno del cortile del condominio. La commemorazione è stata letta dal presidente del consiglio comunale, Alessandro Spedale, ed è stata seguita da un minuto di silenzio. Nel corso dell’omaggio al vigile, sono state annoverate le tappe della sua vita professionale,  ricordato soprattutto per il suo quotidiano servizio in bicicletta. Nei giorni scorsi anche i colleghi hanno tributato il ricordo commosso a un “agente impeccabile e a un amico”. Il funerale di Flavio Canale ha avuto luogo ieri, lunedì 23 novembre 2020, alle 15, nella chiesa di San Pietro in Vincoli di Limone Piemonte.

La sua carriera di vigile

Cresciuto a Limone, dopo aver studiato nel collegio salesiano a Torino, si era arruolato nei paracadutista della Folgore, svolgendo anche una missione militare in Somalia. Ha poi lavorato come fabbro con una zio e come addetto alla sicurezza, prima di entrare nella Polizia Municipale a Borgo e poi a Cuneo (dal dicembre 2005), e da pochi giorni (dal 16 novembre) era stato nominato ispettore. In 15 anni di servizio a Cuneo ha ricevuto due encomi: nel novembre del 2009 dal sindaco Valmaggia e dalla comandante della polizia municipale, Stefania Bosio, per aver impedito a un giovane di togliersi la vita e nel dicembre del 2019 dal questore per due arresti in flagranza di reato per spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso della vita era anche istruttore di arti marziali, amante degli animali e aveva passione e un grande talento per le imitazioni. Le sue doti di imitatore (la sua “specialità” era Adriano Celentano) alcuni anni fa lo avevano portato anche sul palco de “La Corrida” su Canale 5.

LEGGI ANCHE: Vigile urbano Cuneese di 48 anni trovato morto nel garage di casa

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità