Weekend

Cosa fare a Cuneo e provincia nel fine settimana: gli eventi del 23 e 24 marzo

Tantissime le proposte per tutti i gusti e tutte le età, con un occhio di riguardo per le tematiche legate all'universo femminile

Cosa fare a Cuneo e provincia nel fine settimana: gli eventi del 23 e 24 marzo
Pubblicato:

Ecco una selezione di appuntamenti e di proposte per tutti i gusti e le età.

Gli eventi del fine settimana

Cuneo - 8 Marzo è tutto l'anno
Fino al 19 aprile

“8 marzo è tutto l’anno” è l’annuale rassegna di appuntamenti proposta dall’assessorato parità e antidiscriminazioni del Comune di Cuneo che prende spunto dalla Giornata internazionale della donna e vive e cresce grazie alla collaborazione tra il pubblico e il privato sociale. Il mese di marzo 2024 si presenta ricco di appuntamenti e iniziative, momenti di riflessione e condivisione per collaborare alla creazione di una cultura di pari opportunità. L’edizione 2024 è dedicata al “Viceversa”, considerato nella sua accezione più ampia: il viceversa nelle incombenze quotidiane, il viceversa nei giochi dei bambini, il viceversa come evoluzione interiore che una donna può compiere nell’arco della sua vita proprio in quanto donna.

Da giovedì 29 febbraio (e fino a domenica 17 marzo) è in programma, nelle sale espositive di Palazzo Samone (in via Amedeo Rossi 4 a Cuneo), la mostra KORE del pittore Marco Gas. Orari esposizione: giovedì e venerdì dalle ore 15.30 alle 19, sabato e domenica dalle ore 10 alle 12.30 e dalle ore 15 alle 19. Per informazioni: 3711308200. A cura di Zonta Club Cuneo.

Sabato 23 alle 17 è in programma una visita guidata con aperitivo: un itinerario alla scoperta della città e delle sue voci femminili. A termine visita aperitivo presso un locale nel centro storico di Cuneo. Se nelle piazze e sui palazzi non mancano le lapidi e le statue che commemorano grandi uomini del passato, viceversa...andare a scoprire le storie delle donne richiede più pazienza e più attenzione. La quota è 10 euro e una parte del ricavato verrà devoluto a favore della Casa Rifugio Fiordaliso che si occupa dell'accoglienza e la protezione delle donne vittime di violenza e dei/delle loro figli/e e di accompagnarle nella ricostruzione delle proprie vite. Prenotazioni obbligatorie, fino ad esaurimento posti, entro le ore 12.00 di venerdì 22 marzo Tel. 0171.696206 - info@cuneoalps.it

Sempre sabato 23 alle 14.30 sarà proposta anche una passeggiata per mamme e bambini dal titolo "Alla scoperta di Cuneo con gli occhi dei bambini e delle bambine"  per andare alla scoperta della città e delle storie di donne, di mamme, di scrittrici e cantanti, di eroine coraggiose (età consigliata 5-12 anni). Punto di ritrovo di fronte all' ATL del cuneese via Pascal n.7. Prenotazioni obbligatorie, fino ad esaurimento posti, entro le ore 12.00 di venerdì 22 marzo allo 0171.696206 - info@cuneoalps.it.

Il programma completo della rassegna, ricca di appuntamenti, è disponibile a QUESTO LINK.

 

Cuneo - Giornata mondiale del teatro
Domenica 24 marzo

In occasione della Giornata Mondiale del Teatro, in Largo Audiffredi dalle 15, gli allievi della sezione teatrale dell'Associazione Palcoscenico-Performing Arts Center proporranno degli spettacoli di improvvisazione. Un happening teatrale accessibile a tutti, in un luogo all'aperto, in modo da poter coinvolgere il pubblico e i passanti, in uno spirito di aggregazione e condivisione, recuperando così la funzione sociale del teatro. In caso di maltempo, l'evento si terrà in Piazza Virginio.

 

Cuneo - In mostra le opere di Lotto e Tibaldi
Prorogata fino al primo aprile 2024

Per la prima volta in mostra nove Capolavori dalla Santa Casa di Loreto. Negli spazi del Complesso Monumentale di San Francesco , la Fondazione CRC e Intesa Sanpaolo hanno inaugurato la mostra “Lorenzo Lotto e Pellegrino Tibaldi. Capolavori dalla Santa Casa di Loreto”. Il percorso espositivo presenta nove opere, che provengono dal Museo Pontificio Santa Casa di Loreto: sette dipinti di Lorenzo Lotto, che costituiscono il cosiddetto “ciclo lauretano” del pittore, e due affreschi di Pellegrino Tibaldi. Tra le opere lottesche, meritano particolare attenzione San Michele caccia Lucifero, presentato per la prima volta al pubblico dopo un recentissimo restauro, e l’Adorazione del Bambino, restaurata grazie al programma di salvaguardia e valorizzazione del patrimonio italiano “Restituzioni 2016”, promosso e curato da Intesa Sanpaolo. La mostra è a cura di Vito Punzi, direttore Museo Pontificio Santa Casa di Loreto, e vede il supporto organizzativo di MondoMostre.

La mostra a ingresso gratuito è stata prorogata fino al primo aprile e sarà visitabile dal martedì al venerdì dalle 15.30 alle 19.30 (al mattino apertura solo su prenotazione per scuole e gruppi), mentre il sabato e la domenica seguirà un orario continuato dalle 10 alle 19.30. Durante tutto il periodo di apertura è previsto un ampio programma di attività collaterali e laboratori didattici.

Prenotazioni obbligatorie tramite Eventbrite o contattando la segreteria della mostra:
mostralottotibaldi@gmail.com - 351.507.34.95

 

Cuneo - Mostra dedicata a Shulz e ai Peanuts
Fino al primo aprile 2024

Nel corso di quasi 50 anni, Charles M. Schulz ha ideato, scritto, disegnato a matita e inchiostrato 17.897 strip giornaliere e tavole domenicali dei Peanuts. A Cuneo, nello Spazio Innovazione di via Roma 17, lo scorso 6 ottobre si è alzato il sipario su una speciale mostra dedicata al genio creativo del più grande cartoonist del XX secolo che, strip dopo strip ha realizzato un’opera poetica dal fascino eterno, capace di lasciare un segno indelebile nel mondo della letteratura disegnata. La mostra "Charles M. Schulz - Una vita con i Peanuts" a cura di Federico Fiecconi è un progetto di CRC Innova e CUADRI, in associazione con Charles M. Schulz Museum, Exhibition design and experience a cura di Centrica Srl. Il progetto è stato sviluppato in collaborazione con Peanuts Worldwide LLC, Dall'Angelo Pictures, Normaal, Rai Kids - anche Media Partner della mostra e con il contributo di Fondazione CRC e il sostegno di Generali, ACDA, Giuggia Costruzioni, Gino, Sedamyl, Bottero, TESISQUARE e con il patrocinio di Regione Piemonte, Provincia di Cuneo e Comune di Cuneo. Apertura al pubblico fino al 1 aprile 2024: sabato e domenica 10-13, 15-20. Da Martedì a venerdì dalle 15.30 alle 20. Ingresso libero e gratuito.

 

Alba - Mostra di Carla Ghisolfi
Fino al 27 marzo

La Biblioteca civica “G. Ferrero”, fino a mercoledì 27 marzo 2024, ospita la mostra di Carla Ghisolfi. L’artista espone i suoi quadri raccontando le sue emozioni ed i suoi stati d’animo. La tecnica dell’acquerello è quella che Carla predilige per la sua immediatezza, la trasparenza dei colori e l'irripetibilità di ogni composizione. Dopo essersi dedicata per lungo tempo a dipingere fiori, la sua tavolozza si è arricchita di sfumature più calde, per rappresentare, con tecnica impressionista, nature morte e paesaggi. Carla Ghisolfi è nata a Monforte dove vive e lavora. Diplomata al Liceo Artistico e docente di arte, ha partecipato a numerose mostre nel nord Italia ricevendo riconoscimenti e premi. Ha inoltre conseguito una specializzazione superiore nell'arte della pittura su porcellana.

La mostra “Le mie emozioni” sarà visitabile durante l’orario di apertura della biblioteca (dal martedì al venerdì: 9-12.30 e 14-18; sabato: 9-12.30. L’ingresso è libero.

 

Alba Noir Festival
Sabato 23 marzo

Sabato 23 alle 18 in Sala Fenoglio primo appuntamento della rassegna dedicata al genere giallo organizzata dall'Assessorato alla Cultura in collaborazione con Mauro Rivetti. Le scrittrici Elisabetta Cametti e Rosa Teruzzi si raccontano e omaggiano Agatha Christie. Modera il giornalista Marcello Pasquero. Ingresso libero.

 

Alba - Mostra di Beppe Gallo
Fino al 14 aprile

L’esposizione "Beppe Gallo - Il respiro della terra", organizzata dall’Assessorato alla Cultura, riunisce negli spazi del Coro della Maddalena in
via Vittorio Emanuele II, una ventina di opere che raccontano i paesaggi di Langa e lo sguardo di Gallo sulla natura e i suoi colori. L’inaugurazione avrà luogo sabato 23 marzo 2024, alle ore 16.00, e vedrà oltre alla presenza dell’artista e dell’Assessore alla Cultura Carlotta Boffa, l’esperto d’arte Antonio Buccolo raccontare i quadri di Gallo e la sua vocazione artistica. Beppe Gallo nasce a Castagnole delle Lanze il 19 luglio 1942. Compie gli studi presso il liceo Classico di Alba ed espone i suoi primi lavori presso la Galleria d’Arte “Galeasso”. Nel 1964 frequenta a Roma un corso di cartellonismo pubblicitario; negli anni successivi collabora come vignettista al settimanale “Famiglia Cristiana”. Inizia nel 1971 ad esporre con continuità in gallerie private e spazi pubblici. È stato socio fondatore del Piemonte Artistico e Culturale di Torino e membro del consiglio direttivo dello stesso dal 1992 al 1998. Dal 1993 al 2021 è stato membro del consiglio direttivo della Società Promotrice delle Belle Arti di Torino e nel biennio 2019/2021 ha fatto parte della commissione artistica della stessa Società.

L’Assessore alla Cultura Carlotta Boffa: «Il Coro della Maddalena è pronto per accogliere una nuova mostra d’arte dall’alto valore espressivo. Beppe Gallo è un appassionato viandante dei sentieri di Langa e con i suoi colori e il suo tratto così riconoscibile, ha raccontato non solo i paesaggi, ma anche le loro caratteristiche emozionali. Siamo certi che la sua sarà un’esposizione molto apprezzata, invitiamo quindi albesi, turisti e amanti delle nostre colline a venirla a visitare!».

La mostra sarà visitabile fino al 14 aprile con i seguenti orari di apertura: sabato, domenica e festivi dalle 10.00 alle 18.00. Ingresso libero. Per informazioni: cultura@comune.alba.cn.it – 0173 292464.

 

Alba - Bacco & Orfeo
Domenica 24 marzo

Con il suggestivo incontro tra il dio della musica e quello del vino, Alba Music Festival presenta, con la direzione di Giuseppe Nova, la XIX edizione di Bacco&Orfeo, i Concerti della domenica di Alba e Bra. I dodici concerti si svolgeranno come tradizione per sei domeniche consecutive dal 24 marzo al 28 aprile: alle ore 11 nella Chiesa di San Giuseppe ad Alba, in collaborazione con il Centro Culturale San Giuseppe e al pomeriggio, alle ore 16,30, nel Coro della Chiesa braidese di Santa Chiara. Saranno straordinarie occasioni per trascorrere un’intera giornata tra Langhe e Roero all’insegna della musica, con artisti di notorietà internazionale e repertori di grande interesse. I concerti saranno introdotti dal musicologo Dino Bosco e quelli del mattino di Alba, saranno seguiti da un calice di vino selezionato da Ico Turra: un’occasione conviviale d’incontro tra artisti e pubblico, per conoscersi e condividere il piacere dell’arte.

Domenica 24 marzo alle 11, nella chiesa di San Giuseppe, Alba "Viaggio nel Barocco" (Sang Eun Kim - soprano, Giuseppe Nova - flauto, I Musici di Santa Pelagia), Musiche di Bach, Telemann, Vivaldi. Stessi protagonisti e stesso repertorio alle 16.30, nella chiesa di Santa Chiara a Bra.

 

Saluzzo - "La Fotografia è donna"
Fino al primo aprile

Immagini di Eve Arnold, Robert Capa, Cristina De Middel, Elliott Erwitt, Susan Meiselas, Alessandra Sanguinetti e atri grandi fotografi attivi negli ultimi decenni. Sono i “protagonisti” della mostra “Fotografia è donna. L’universo femminile in 120 scatti dell’agenzia Magnum Photos, dal Dopoguerra a oggi”, l’esposizione che apre al pubblico il 13 ottobre e durerà fino al 01 aprile 2024 (gli orari sono il venerdì 15-19; sabato, domenica e festivi 10-19; chiusa il 25 dicembre e 1° gennaio).E’ allestita negli spazi della Castiglia, l’antico castello dei Marchesi poi prigione sulla vetta della collina, uno dei “gioielli” di Saluzzo oggi sede museale. La mostra è un progetto di Comune di Saluzzo e Fondazione Artea, in collaborazione con CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia, Magnum Photos e Fondazione Amleto Bertoni. I biglietti sono acquistabili su ticket.it.

 

Mondovì - Cresciamo insieme
Sabato 23 marzo

In attesa della Pasqua e nell’ambito dei progetti Into The Groove e Comune Amico della Famiglia, sabato 23 dalle 16  il Comune di Mondovì vi aspetta a Parco Europa per piantare insieme l’Albero dei desideri! E' prevista una caccia alle uova e laboratori per tutta la famiglia. Merenda offerta. In caso di mal tempo, l’evento è spostato a sabato 20 aprile ore 16.

 

Savigliano - Pasqua al Museo ferroviario
Sabato 23 marzo

Sabato nella Sala S. Agostino in piazza Arimondi, visita guidata, corsette con il pulmino su rotaia, plastici ferroviari attivi, giro sul trenino in grande scala, laboratori creativi con Voci di Mamme. Costo € 7 (età consigliata 3-10). Info e prenotazione: 348.7832848 340.7638585 vocidimamme@gmail.com. Dalle ore 16.30

 

Savigliano - Incontro con l'autore
Sabato 23 marzo

Alberto Abbà presenta il suo "Cosa ci salva da un terremoto? In cammino nelle Terre Mutate, in cerca di una risposta". Intervengono Luisa Panero e Fabrizia Morello. A cura Biblioteca Civica L. Baccolo. Ingresso libero. Alle 21.00 a Palazzo Taffini, Via S. Andrea 57.

 

Savigliano - Concerto
Sabato 23 marzo

Appuntamento alle 21 a Palazzo Taffini con "Le donne di Puccini" un concerto dedicato alle donne raccontate attraverso le più belle e celebri arie d’opera per pianoforte a quattro mani. Con Aurelio e Paolo Pollice (pianoforte) a cura dell'Associazione Amici della Musica. Info: 335.5299411, amidemus@tiscalinet.it

 

Savigliano - Granda Games
Sabato 23 e domenica 24 marzo

Nel weekend l'Ala Polifunzionale L. Morello, in piazza del Popolo, ospita "Granda games", evento a cura delle Associazioni ludiche della Provincia di Cuneo, con l’obiettivo di diffondere insieme la cultura del gioco intelligente (da tavolo, giochi di ruolo e affini...). Info: Ufficio Manifestazioni manifestazioni@comune.savigliano.cn.it.

 

Savigliano - Giornate di primavera
Sabato 23 marzo

Apertura e visite di siti particolari a cura Gruppo FAI Savigliano (punto informativo piazza Santa Rosa). Sabato 23 (14.30/18.30) apertura Teatro Milanollo in collaborazione Assoc. Piemonte dal Vivo. Info: savigliano@gruppo.fai.fondoambiente.it. Breve tour gratuito agli iscritti FAI con prenotazione obbligatoria Ufficio Turistico IAT (ufficioturistico@comune.savigliano.cn.it)

 

Savigliano - Spettacolo
Domenica 24 marzo

Domenica alle 21 al Teatro Milanollo in piazza Turletti per la stagione teatrale 2023/2024 va in scena "COSE NOSTRE" con gli attori del Carcere di Saluzzo. Regia di Grazia Isoardi e Marco Mucaria. Ingresso: da € 10 a € 5 secondo ordine di posto. Info: 0172.710235 - cultura@comune.savigliano.cn.it

 

Savigliano - Mostra "Le musiciste"
Fino al primo aprile

Al Museo Civico di Savigliano, nell’ambito delle iniziative organizzate per l’8 marzo “Festa della donna”, prosegue la mostra "LE MUSICISTE", a cura dell’Associazione Toponomastica Femminile, in collaborazione con la Consulta per le Pari Opportunità. Apertura dal 3 marzo al 1 aprile marzo nei seguenti giorni e orari: sabato 15 – 18.30; domenica 10-13; 15.18.30. Per le scuole apertura in settimana su prenotazione

 

Borgo San Dalmazzo - Teatro dialettale
Sabato 23 marzo

Torna presso il Civico Auditorium "Città di Borgo San Dalmazzo" la Rassegna di Teatro Dialettale. In programma l'ultima serata sabato 23 marzo alle 21 con "TUT PER 'N MORT" della compagnia teatrale “La corte dei Folli” di Fossano. Biglietti (€ 5,00) in prevendita presso l'Ufficio Turistico di Borgo San Dalmazzo (Via Vittorio Veneto n. 19 - tel. 0171/266080).

 

Cherasco - Mostra personale
Fino al 19 maggio

Le antiche sale di Palazzo Salmatoris accoglieranno fino al 19 maggio, la mostra "Roberto Demarchi. Della natura", organizzata dall’Associazione Cherasco Cultura in collaborazione con il Comune. L’esposizione è un percorso che si snoda da "Perì Physeos" (che riflette sulla nascita del pensiero occidentale e in particolare su quello dei filosofi presocratici) alla sezione "L’Arte e il Sacro. Vangeli astratti", dalla "Ermeneutica dell’arte" (in cui Demarchi interpreta opere delle arti figurative, musicali e letterarie di grandi maestri del passato attraverso l’uso del proprio linguaggio pittorico) alla "Genesi dell’arte" («La storia dell’arte vista con gli occhi di un pittore-filosofo che ha scelto di giocare da solo nelle terre di confine», ha scritto al riguardo il grande critico Antonio Paulucci) fino a giungere ad alcune opere giovanili dell’artista, che dichiarano i suoi primi momenti e interessi dedicati al disegno e alla pittura. Torinese, Roberto Demarchi è stato docente di storia dell’arte, esercitando al contempo la professione di architetto. Ha coltivato, negli anni, un approfondito studio della filosofia, della letteratura e della musica, affiancati all’attività di conferenziere.

L’allestimento sarà visitabile, ad ingresso libero, il mercoledì, giovedì e venerdì dalle 15 alle 19; sabato, domenica e festivi dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Per informazioni contattare l’Ufficio turistico del Comune allo 0172-42.70.50.

 

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali