Eventi
Tempo libero

Cosa fare a Cuneo e provincia: gli eventi del weekend del 25 e 26 settembre 2021

Tanti imperdibili appuntamenti in questo ultimo fine settimana di settembre.

Cosa fare a Cuneo e provincia: gli eventi del weekend del 25 e 26 settembre 2021
Eventi Cuneo città, 23 Settembre 2021 ore 15:27

Cosa fare a Cuneo e provincia: gli eventi del weekend del 25 e 26 settembre 2021.

Gli eventi nel cuneese

Nel weekend di sabato 25 e domenica 26 settembre 2021, cosa si potrà fare nel cuneese? Ecco una panoramica degli eventi più interessanti!

SABATO 25 SETTEMBRE 2021

MONDOVì:

  • Il 25 settembre in Piazza Maggiore a Mondovì si terrà Trasformazioni -Turismo - Arte - Cultura. Un evento ricchissimo e pieno di sorprese, dedicato al territorio monregalese, durante il quale verranno premiati i vincitori del contest "Idee d'Impresa" e di "Home Song Contest". Programma Ore 17: Idee di impresa - interviste e presentazione elaborati. Ore 19.30: Home Song Contest - aperitivo in Piazza con musica live. Ore 21: Orizzonti Sonori - presentazione, silent show e visite notturne ai monumenti.

CARAGLIO:

  • Sabato 25 settembre un arcobaleno di colori inonderà le sale del museo, grazie al penultimo incontro della rassegna “Non è ciò che sembra! 7 eventi per famiglie in 7 musei del cuneese”. Preparatevi a vivere, insieme a tutta la famiglia, un indimenticabile pomeriggio all’insegna delle emozioni. Il Filatoio ospiterà in doppia replica, alle ore 15 e alle ore 17, “IL COLORE CHE (MI) SENTO”, appuntamento dedicato alla scoperta delle connessioni tra emozioni, colore, ritmo e danza. I partecipanti romperanno il ghiaccio con l’albo illustrato “Il filo emozionato” che, nelle sapienti mani di Loredana Bertolotto e dell’associazione “Scuolorando, fornirà lo spunto per giocare con le espressioni del viso. Proveranno a riprodurre facce emozionate attraverso pochi gesti e semplici materiali, fili e sfumature. Il tam tam dei colori trascinerà al ritmo dei torcitoi, le imponenti macchine idrauliche usate un tempo nella produzione dei filati di seta. Attraverso improbabili strumenti si creeranno, insieme a “La Fabbrica dei Suoni”, nuovi, coloratissimi ritmi musicali.  I partecipanti saranno risucchiati nel vortice delle danze tradizionali occitane, a volte divertenti come il Briso Pè, altre, come la Farandoulo, fortemente simboliche, a rappresentare lo scorrere delle stagioni. Daniela Mandrile condurrà tra coreografie semplici, ma ricche di suggestioni ed emozioni. Obbligatoria la prenotazione a info@fondazionefilatoio.it o allo 0171/61 02 58; evento a pagamento.

FARIGLIANO:

  • Agricooltour Festival: Per l'ultimo appuntamento della rassegna di concerti di settembre, Myricae ospiterà CHIARA BLUE. ChiaraBlue, nome d’arte di Chiara Mariantoni (Losanna, 9 maggio 1981) è una cantautrice italiana. Dal 2003 studia canto presso l’Accademia Vocal Classes di Milano sotto la direzione di Luca Jurman. Successivamente approfondisce ulteriormente la tecnica vocale con Anne Peckham e Sharon Brown, docenti del Berklee College of Music di Boston. Si diploma in Storytelling presso la Scuola Holden di Torino avendo come docente Antonella Lattanzi e lavorando specificatamente sullo scrivere di sé con Silvia Schiavo e sullo scrivere di sentimenti con Alessandra Minervini. Nel 2014 è co-autrice con Sergio Vinci del brano “Fai male” cantato da Giorgia Urrico (in Amici di Maria de Filippi). Nel 2015 inizia a lavorare al suo progetto artistico stringendo collaborazioni con importanti nomi della musica italiana e internazionale (Tollak Hollestad, Beppe Cantarelli, Livio Gianola). Sempre nel 2015 debutta al Teatro Manzoni di Milano nel musical “Vorrei la Pelle nera” con la regia di Maurizio Colombi come co-protagonista femminile nel ruolo di Francy. Nel 2016 collabora con due dei più importanti autori della musica italiana, Gatto Panceri e Niccolò Agliardi, e con loro perfeziona le tecniche di scrittura del testo musicale. Nel 2019 è finalista del prestigioso premio per cantautrici “Bianca d’Aponte”, dove si aggiudica la produzione artistica di un brano curata da Ferruccio Spinetti e una collaborazione artistica con Mariella Nava e l’etichetta Suoni dall’Italia. Nel 2020 è invece finalista del Premio Bindi e ed l’artista scelta dall’etichetta Isola Tobia Label per l’edizione annuale dell’Agricooltour, tour di 15 date in tutta Italia, in ambienti agricoli e rurali. Il concerto si svolgerà all'aperto costo 15 euro (10 euro per i tesserati dell'associazione). Per info e prenotazioni chiamare il 3493259660.

SABATO 25 E DOMENICA 26 SETTEMBRE 2021

Borgo S. Dalmazzo - Boves - Cervasca - Demonte - Castelletto Stura - Montanera - Moiola - Pietraporzio:

  • In occasione delle giornate europee del patrimonio culturale organizzate nelle giornate di sabato 25 e domenica 26 settembre, torna l’appuntamento di “Città e Cattedrali a porte aperte”, con l’apertura straordinaria di monasteri, chiese, pievi, santuari e musei diocesani che fanno parte del piano di valorizzazione. Città e Cattedrali, ideato da Fondazione CRT e dalle diocesi del territorio, è un piano di valorizzazione di oltre 500 luoghi di storia e di arte sacra aperti e fruibili sul territorio del Piemonte e della Valle d’Aosta. Le aperture e le visite verranno condotte nel rispetto delle normative vigenti in materia di Covid: pertanto le spiegazioni dei siti verranno fornite all’esterno del bene e in seguito i visitatori potranno accedere uno alla volta all’interno. Per l’accesso ai musei è necessario essere muniti di Greenpass. Per maggiori info: CLICCA QUI.

DOMENICA 26 SETTEMBRE 2021

RACCA DE' BALDI:

  • L'appuntamento del 26 settembre al Castello Museo di Rocca de' Baldi è dedicato alla scoperta delle piccole cose della vita quotidiana nella casa della famiglia dei Marchesi Morozzo della Rocca. Esplorando tra i conti di casa, le liste della spesa, gli acquisti di nastri, stoffe, bottoni o libri si scopre la quotidianità di personaggi noti e meno noti. Negli inventari e nei testamenti appaiono gli oggetti più cari, gli arredi della casa, i nomi delle persone a cui ogni ognuno era più affezionato. A consentire questo racconto è stata l'esplorazione dei documenti di famiglia, senza la quale nessuno potrebbe conoscere quanto erano amate le castagne di Mondovì e apprezzati i “peveroni” sott'aceto, o sapere con quanto gusto Silvia Amedea Morozzo poté spendere il denaro del marito dopo la sua morte, e a chi finirono per testamento le sottane di Cristina Morozzo marchesa d'Azeglio. La visita al Castello di Rocca de' Baldi di domenica prossima saprà quindi soddisfare molte curiosità sulla vita privata dei Morozzo della Rocca, accompagnando i visitatori in un percorso dietro le quinte dei titoli nobiliari e dei freddi alberi genealogici. Orari: 10:00 – 12:00 – Visite solo su prenotazione entro sabato 25 settembre ore 16:00. 15:00 – 17:00 – Prenotazione consigliata.

SAMPEYRE:

  • Fiera di San Michele e sagra delle Ravioles: Tradizionale fiera agricola - mercatino e animazioni musicali itineranti. Per conoscere il programma completo, CLICCA QUI.