Eventi
Tempo libero

Cosa fare a Cuneo e provincia: gli eventi del weekend del 23 e 24 ottobre 2021

Tanti imperdibili appuntamenti in questo fine settimana di ottobre.

Cosa fare a Cuneo e provincia: gli eventi del weekend del 23 e 24 ottobre 2021
Eventi Cuneo città, 21 Ottobre 2021 ore 08:58

Cosa fare a Cuneo e provincia: gli eventi del weekend del 23 e 24 ottobre 2021.

Gli eventi nel cuneese

Nel weekend di sabato 23 e domenica 24 ottobre 2021, cosa si potrà fare nel cuneese? Ecco una panoramica degli eventi più interessanti!

VENERDI' 22 E SABATO 23 OTTOBRE 2021

REVELLO:

  • Grande meeting a Staffarda sulla filiera lattiero-casearia promosso dal Parco del Monviso con l’Onaf. Il Parco del Monviso con l’egida della Regione Piemonte ha promosso un grande meeting all’abbazia di Staffarda (Comune di Revelllo) venerdì 22 e sabato 23 ottobre, incentrato sul mondo di latte e formaggi, settore economico ben presente nel territorio saluzzese. L’iniziativa è in collaborazione con l’Onaf (Organizzazione nazionale assaggiatori formaggi). Venerdì 22 ottobre, con inizio alle ore 15, nella prestigiosa cornice della Foresteria dell’Abbazia di Staffarda, si terrà il convegno “La filiera lattiero-casearia, risorsa ecosostenibile per il Parco del Monviso”, con illustri relatori. Il giorno successivo, sabato 23 ottobre (dalle 10 alle 17), nella corte dell’Abbazia, scoperta e degustazioni guidate dei formaggi del Parco del Monviso con i maestri assaggiatori dell’Onaf; esposizione delle produzioni lattiero-casearie del territorio e dei prodotti De.Co; vetrina delle razze bovine da latte locali. Ospite d’eccellenza il Castelmagno Dop. Al termine castagnata in amicizia. Gli eventi si terranno nel rispetto delle norme sanitarie vigenti.

SABATO 23 OTTOBRE 2021

CUNEO - MONDOVI':

  • Venerdì 22 ottobre alle ore 19.00 a Cuneo, in piazzetta del Grano (via Roma, a lato del Municipio), e sabato a Mondovì avrà luogo l’inaugurazione di “Cuneo Provincia Futura - La più grande mostra a cielo aperto”. L’evento espositivo, promosso dalla Fondazione CRC e curato dal regista e show designer Alessandro Marrazzo, sarà dedicato all’esplorazione del futuro prossimo dell’umanità con riferimento a tematiche di rilevanza globale: dal cambiamento climatico al rapporto tra uomo, macchina e natura, dall’intelligenza artificiale alle conquiste spaziali, dall’ambiente alle arti. Gli argomenti saranno proposti attraverso dieci videoinstallazioni luminose e sonore originali che creano esperienze visive, scenografiche e immersive, emotivamente molto coinvolgenti, appositamente studiate per essere collocate in altrettanti spazi pubblici nei centri abitati di Cuneo, Alba, Bra e Mondovì. Le proiezioni luminose saranno attive e fruibili liberamente dal giovedì alla domenica dalle ore 19.00 alle 22.30, nel periodo dal 23 ottobre al 21 novembre 2021. A Cuneo saranno attive sei installazioni, in piazza Europa, piazza Galimberti, piazza Virginio, nel Complesso di Santa Croce, in via Roma e sulla facciata di Palazzo Vitale, sede della Fondazione CRC. Mondovì, invece, sarà attiva sulla Torre Civica del Belvedere.

CUNEO:

  • Made in Cuneo: il 23 ottobre i locali del PING si riempiranno nuovamente di creatività e bellezza per l'edizione autunnale del Made in Cuneo. Potrete trovare pezzi unici ed originali, creati con passione, con storie da raccontare....le nostre Autoproduzioni Creative portatrici di SANA dipendenza. Vi aspettiamo dalle 10 alle 19 presso il PING - piazza Foro Boario, Cuneo.

SABATO 23 E DOMENICA 24 OTTOBRE 2021

CHIUSA PESIO:

  • In vista della 23ª edizione della Festa del Re Marrone, che si terrà sabato 23 e domenica 24 ottobre, Chiusa di Pesio (CN) si prepara ad accogliere i visitatori tra aromi prelibati, degustazioni, artigianato di qualità e prodotti tipici. Protagonista della tradizionale kermesse sarà il Marrone di Chiusa di Pesio, pregiato frutto che ha il suo areale tipico nella zona agricola delle “Vigne”, appena a valle dell’abitato. Oltre ai momenti enogastronomici, la festa offrirà ampio spazio anche all’artigianato, a cui si affiancheranno laboratori, iniziative culturali e proposte turistiche. Per consultare il programma, clicca qui.

FOSSANO:

  • Dopo un anno di stop forzato causa Covid-19 a Fossano il 23 e 24 ottobre ritornerà l'appuntamento con Coloratissimo Autunno, ad annunciarlo è stato l'assessore alle attività produttive e agricoltura Giacomo Pellegrino nel corso del Consiglio Comunale del 27 settembre. "L'appuntamento è nella tradizionale location del Foro Boario con tante novità, a cominciare dalle misure di sicurezza imposte delle normative anti-covid, ma non solo. Sarà l'edizione della ripartenza e finalmente torneremo a valorizzare le tante eccellenze che il nostro territorio offre agli utenti fossanesi e non. Stiamo ultimando il programma con le tante realtà coinvolte e presumibilmente nella seconda metà di ottobre verrà presentato nel corso di una conferenza stampa" la conclusione del vicesindaco Pellegrino. Coloratissimo Autunno, in programma il 23 e 24 ottobre, si terrà in piazza Dompé a Fossano; l'evento riassume lo spirito rurale del fossanese: passeggiando tra gli stand si potranno ammirare, gustare e acquistare i migliori prodotti del territorio.

DOMENICA 24 OTTOBRE 2021

CUNEO:

  • Il 24 ottobre, in contemporanea con le altre città italiane, anche Cuneo partecipa alla campagna “Io non rischio”. Per scoprire cosa ciascuno di noi può fare per ridurre il rischio Alluvione, l’appuntamento è in Piazza Galimberti a partire dalle 9.30.
  • Spettacolo musicale "Ogni luogo è un dove" - Teatro Toselli, ore 21: Uno spettacolo musicale coinvolgente ed emozionante, un viaggio tra parole e musica che racconta la lunga strada che percorrono gli uomini per attraversare deserti, mari, cieli, muri, per affermare il proprio diritto e desiderio di vita. Un percorso che, come in un gioco di specchi, spiazza lo spettatore con un’alternanza di sguardi e di punti di vista diversi. Ogni brano, ogni canto sono un viaggio nel tempo di un’umanità da sempre in cammino, in un susseguirsi di strappi, conflitti, incontri, esili ritorni. In questo infinito migrare, le parole e i suoni sono capaci di far vibrare le corde più profonde dei nostri cuori di cittadini del mondo, di esploratori testardi, di custodi di memoria, di contrabbandieri di umanità. Perché ogni terra promessa è sempre al di là di un deserto