Eventi
Tempo Libero

Cosa fare a Cuneo e provincia: gli eventi del weekend (29 - 30 aprile - 1 maggio 2023)

Una selezione di appuntamenti imperdibili per il prossimo fine settimana

Cosa fare a Cuneo e provincia: gli eventi del weekend (29 - 30 aprile - 1 maggio 2023)
Cuneo città Aggiornamento:

Gli appuntamenti imperdibili per il prossimo fine settimana a Cuneo e provincia: i nostri consigli per sabato 29 e domenica 30 aprile e uno sguardo anche su lunedì 1 maggio 2023.

Cosa fare a Cuneo e provincia: gli eventi del weekend (29-30 aprile - 1 maggio 2023)

CUNEO. Il Trovarobe

  • Sabato 29 aprile 2023 -  Piazza Europa e Corso Nizza

Dalle 8 alle 18, sotto i portici di Piazza Europa e Corso Nizza, si svolgerà "Il Trovarobe", il tradizionale mercato dell'Antiquariato e Modernariato.

CUNEO. Cuneo Medievale – Scoprire la città invisibile

  • Fino al 25 giugno 2023 - Spazio Innov@zione, Via Roma 17

Venerdì 23 dicembre, alle 18, presso lo Spazio Incontri della Fondazione CRC (via Roma 15, Cuneo), CRC Innova e FT Studio inaugurano la mostra “Cuneo Medievale – Scoprire la città invisibile”, che sarà aperta presso lo Spazio Innov@zione (Via Roma 17, Cuneo) fino al 25 giugno 2023 con un inedito percorso multimediale dedicato alla storia della Città di Cuneo nel periodo compreso tra la sua fondazione alla fine del XII secolo e la fine del XV secolo. Storia, archeologia e tecnologia si uniscono per condurre il visitatore in un suggestivo percorso virtuale nella Cuneo Medievale. La mostra sarà aperta dal martedì al venerdì dalle 15.30 alle 20 e il sabato e la domenica dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 20, con ingresso gratuito. Per maggiori informazioni telefonare allo 0171/452721, scrivere a info@crcinnova.it o visitare www.crcinnova.it.

ALBA. Giovanni Boffa: La magia del mare nella pittura

  • Dal 29 aprile al 31 dicembre 2023 - Museo Eusebio

Il Museo Eusebio di Alba apre la mostra “Giovanni Boffa: La magia del mare nella pittura”. L’esposizione nasce dalla singolare donazione, nel 2022, di oltre 100 Quaderni Malacologici redatti dal pittore torinese Giovanni Boffa (1935-2017) al conservatore delle sezioni di Scienze Naturali Giovanni Repetto. Autore della donazione il veronese Valter Borsato, amico ed estimatore del pittore, nonché curatore di molte sue personali.

La mostra, proposta da Repetto a Borsato, è frutto di un progetto per valorizzare la figura dell’artista, una voce della genialità artistica piemontese.

Con le sue prime tele, riferibili ad un tipo di pittura “classica”, Giovanni Boffa ha coniugato, nel corso della sua vita, uno spirito di osservazione quasi scientifico per la natura con una rappresentazione simbolica ed immaginifica della stessa, arrivando ad un realismo visionario nelle sue diverse declinazioni.

Nella sala Maccario, fino al 31 dicembre 2023, saranno esposti quadri ad olio che rappresentano opere scelte per far emergere quel “legame d’amorosi sensi” che il pittore aveva con il mare, oltre ad un video nel quale l’artista esprime il proprio rapporto con la pittura.

Orario di apertura: dal martedì al venerdì dalle ore 15 alle ore 18; Sabato, domenica e festivi dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 19.

Per info e prenotazioni: Museo civico archeologico e di scienze naturali “Federico Eusebio”; Via Vittorio Emanuele II, 19 - Alba; museo@comune.alba.cn.it – 0173 292473

BRA. Emozionale

  • Fino al 30 aprile 2023 - Palazzo Mathis

Durante il mese di aprile lo storico Palazzo Mathis di Bra ospiterà una mostra personale di Gery Ewens, pittrice argentina classe 1982 che da oltre un anno e mezzo vive all’ombra della Zizzola. L’esposizione consta di 26 dipinti su tela di grandi e medie dimensioni realizzati ad acrilico e olio, cui si affiancherà uno spazio dedicato a 11 acquerelli realizzati dalla Ewens durante i suoi viaggi.

L’esposizione della Ewens si intitola “Emozionale”, termine con cui l’artista stessa definisce la propria pittura. E in effetti, guardando le sue opere, non si percepiscono confini e tratti delineati ma espressioni filtrate o esasperate di immagini, restituite attraverso i suoi occhi, che finiscono con il tratteggiare un mondo interiore di cui la realtà è fervida ispirazione.

L’esposizione, curata da Roberto Barge, sarà visitabile ad ingresso gratuito con il seguente orario: giovedì, venerdì e lunedì dalle 9 alle 12,30 e dalle 15 alle 18, il sabato e la domenica dalle 9 alle 12,30.

CHERASCO. Lauro Lessio, antologica. Opere dal 1968 al 2022

  • Fino al 4 giugno 2023 - Palazzo Salmatoris

Un’antologica delle opere di Lauro Lessio dal 1968 al 2022 nelle prestigiose sale di Palazzo Salmatoris a Cherasco. Nato a Cavarzere (VE) il 6 settembre 1942, Lessio trascorre l'infanzia nel Veneto fino ai 17 anni, tranne una breve parentesi di 6 mesi vissuti in Liguria nei primi anni '50. Dopo aver frequentato l'Istituto tecnico di Adria nel '59 si trasferisce a Torino.

La mostra di Lessio affianca, nella parte nuova dello storico palazzo delle mostre, quella intitolata “Cherasco solidarietà. Una comunità curante, dalle Confraternite all’oggi”. Gli orari di apertura (dal 22 aprile al 4 giugno 2023, con ingresso libero) sono gli stessi: mercoledì, giovedì e venerdì: 15.00-19.00; sabato, domenica e festivi: 9.30 12.30 e 15.00-19.00.

Lauro Lessio

CHERASCO. Cherasco Solidarietà. Una comunità curante, dalle Confraternite ad oggi

  • Fino al 4 giugno 2023 - Palazzo Salmatoris

Una mostra dedicata a sette secoli di storia dell’aiuto offerto dalla comunità di Cherasco ai più deboli e ai più poveri. Dal primo hospitalis, di cui si ha notizia nel Trecento, all’assistenza offerta dal volontariato ai giorni nostri: la rassegna cheraschese offre un’interessante panoramica sulle tante istituzioni, nate nel corso dei secoli per volontà della comunità o di singoli benefattori, che hanno caratterizzato la storia sociale cittadina.

Orario: mercoledì, giovedì e venerdì 15-19; sabato, domenica e festivi 9.30-12.30 e 15-19. Ingresso libero. Per maggiori informazioni scrivere a cherasco.cultura@comune.cherasco.cn.it.

DOGLIANI. Festival della Panchine Giganti

  • Venerdì 28 e sabato 29 aprile 2023

Il 28 e 29 aprile eventi, convegni e tante attività per celebrare le Big Bench in un connubio tra valorizzazione del territorio e promozione turistico-culturale. Una vera e propria festa sarà il cuore del Primo festival delle panchine giganti, le celebri Big Bench ideate da Chris Bangle, in programma nei prossimi 28 e 29 aprile a Dogliani organizzato dalla Fondazione no profit Big Bench Community Project Ets.

Tanti gli eventi in programma, che vedranno il culmine venerdì 28, alle ore 19.30, con una festa aperta a tutti gli appassionati, coordinata dal Comune di Dogliani. Dalle ore 19.30 in Piazza Belvedere – Dogliani Castello intrattenimento musicale con la partecipazione della scuola di musica La Scala del Re, con la possibilità di cenare (menu euro 15 a cura del Centro d’Incontro Roberto Einaudi – prenotazione obbligatoria turismo@comune.dogliani.cn.it - tel. 0173.70210 – la cena si svolgerà al coperto in caso di maltempo). Tante sorprese organizzate dalla Fondazione, tra cui un’asta benefica di poster con la firma di Chris Bangle e giacche speciali brandizzate, oltre a un timbro realizzato ad hoc per l’evento da applicare ai passaporti del circuito.

VINADIO. Riapre il forte Albertino

  • Domenica 30 aprile 2023

Domenica 30 aprile, dalle 10 alle 19, la Fondazione Artea, con il Comune di Vinadio, riapre al pubblico il Forte Albertino con tante possibilità di visita e nuove proposte dedicate agli amanti dell’outdoor. Oltre al percorso multimediale “Montagna in movimento”, alle esperienze immersive di “Vinadio Virtual Reality”, alla mostra permanente “Messaggeri Alati” e al percorso per famiglie “Mammamia che forte!”, Artea e Comune stanno lavorando, infatti, a un progetto per la valorizzazione degli spazi outdoor attorno al Forte: 50mila mq di verde, in un contesto storico e architettonico di grande bellezza, che saranno lo scenario per attività eco sostenibili e all’aria aperta.

Diverse sono le opzioni di ingresso al Forte di Vinadio: “Montagna in movimento” e “Messaggeri alati” al costo di 7 euro intero e 5 ridotto, “visita guidata al Forte” a 9 euro intero e 7 ridotto, “Vinadio Virtual Reality” con tariffa unica a 3 euro, oppure il cumulativo dell’intera offerta a 15 euro intero e 12 ridotto. Il costo del percorso di visita per famiglie con bambini “Mammamia che Forte!”, invece, varia in base al numero dei componenti: 13 euro per tre persone, 16 euro per quattro persone e 18 euro per cinque persone. Inoltre, dopo il successo dello scorso anno, ogni prima domenica del mese, da maggio a ottobre, è possibile partecipare al tour TOTAL FORTE che prevede la visita guidata ai tre fronti difensivi del forte al costo intero di 15 euro e ridotto 13 euro. Per informazioni e prenotazioni: info@fortedivinadio.com; T. 0171 959151 – 0171/1670042. www.fortedivinadio.com

Se invece volete fare un giro fuori zona cliccate qui per gli eventi di sabato 29 e domenica 30 aprile e lunedì  1 maggio 2023 in Piemonte.

Seguici sui nostri canali