Eventi
La ricorrenza

Calzini spaiati, il sindaco di Cuneo: "Non ci può essere uguaglianza senza diversità!"

Il valore simbolico di questa giornata che ha avuto origine 8 anni fa. Se oggi ti dovesse capitare di mettere due calzini diversi, non ti preoccupare, è per una buona causa.

Calzini spaiati, il sindaco di Cuneo: "Non ci può essere uguaglianza senza diversità!"
Eventi Cuneo città, 05 Febbraio 2021 ore 12:24

Anche il sindaco di Cuneo, Federico Borgna, ha voluto socializzare la sua partecipazione a questa particolare ricorrenza. La giornata dei calzini spaiati ha un valore simbolico che va oltre alla semplice sfera goliardica: il suo monito è un invito ad accettare la diversità di ciascuno nel rispetto e nell'amicizia.

La giornata dei calzini spaiati

Come riporta "Prima Il Canavese", la ricorrenza dei calzini spaiati ha avuto origine 8 anni fa da un’idea dei bimbi della Scuola Primaria di Terzo di Aquileia, promossa dalla maestra Sabrina. L'iniziativa si è allargata a macchia d'olio a livello nazionale, grazie anche alla condivisione dei social network. L'evento nasce come metafora della diversità e del fatto che colore, lunghezza, forma e dimensione non cambiano la natura delle cose: sono sempre e comunque dei calzini.

Aderire alla giornata è molto semplice: occorre indossare calzini spaiati, fantasiosi e giocosi, scattare una foto e pubblicarla sul proprio profilo Facebook o Instagram taggando @autismoParoleperdirlo. L’invito a partecipare è rivolto a tutti: adulti e bambini, insegnanti e genitori, asili e scuole.

Il sindaco Borgna: "Non ci può essere uguaglianza senza diversità!"

Poche e semplici parole che testimoniano l'adesione del sindaco di Cuneo, Federico Borgna, alla giornata dei calzini spaiati. Il primo cittadino del capoluogo Cuneese e presidente della Provincia ha condiviso sul suo profilo Facebook una piccola storiella a riguardo. Ecco l'immagine che ha voluto socializzare.

Quando la diversità è un punto di forza

TI POTREBBE INTERESSARE: Federico Borgna, sindaco non vedente: "Si può essere più forti della propria disabilità"

Lo scorso 3 dicembre 2020 in occasione della "Giornata Internazionale delle persone con disabilità", il primo cittadino di Cuneo, Federico Borgna, ha rilasciato un'intervista al nostro portale web nella quale ci ha raccontato la sua particolare storia. Il sindaco di Cuneo è il primo cittadino non vedente nella storia italiana a essere eletto alla massima carica dell’Amministrazione comunale di un capoluogo di provincia: un vero esempio per tanti, a dimostrazione di come, molto spesso, la diversità non rappresenti necessariamente una debolezza.