Tempo libero
TEMPO LIBERO

Cosa fare a Cuneo e provincia: gli eventi del weekend (26 e 27 marzo 2022)

Tanti imperdibili appuntamenti in questo quarto fine settimana di marzo.

Cosa fare a Cuneo e provincia: gli eventi del weekend (26 e 27 marzo 2022)
Tempo libero Cuneo città, 25 Marzo 2022 ore 15:37

Cosa fare a Cuneo e provincia: gli eventi del weekend del 26 e 27 marzo 2022.

CUNEO

CELEBRAZIONE DEL TRENTENNALE DEL SISTEMA DI EMERGENZA TERRITORIALE

Piazza Galimberti
26 marzo 2022 26 marzo 2022

E-mail: emergenza.territoriale.118@aslcn1.it

Presenza di stand espositivi di vari enti dell'emergenza e delle associazioni di volontariato provinciali. Eventi simulati di soccorso e laboratori a tema anche per bambini.

FRUTTINFIORE A LAGNASCO

Dal 25 al 27 marzo 2022 torna a Lagnasco Fruttinfiore, la manifestazione dedicata alla migliore produzione frutticola locale e che ogni anno attira oltre 40 mila visitatori da tutto il Piemonte. Giunta alla XX edizione, la manifestazione è ormai un appuntamento irrinunciabile per chi vuole vivere una full immersion nel mondo della frutta e scoprire le ricchezze alimentari e culturali del territorio. Fruttinfiore è un mix di tradizione e innovazione, la dimostrazione di come le realtà locali siano state capaci di evolversi, trasformando le antiche tradizioni nella moderna frutticoltura, senza abbandonare i valori tipici del territorio.

Il format vincente è confermato: immancabile come sempre lo STAO, il Salone delle Tecnologie Applicate all’Ortofrutticoltura, dove aziende nazionali e internazionali propongono il meglio della strumentazione tecnologica in ambito frutticolo con prodotti competitivi e all'avanguardia, la Mostra Mercato in Via Roma.
Venerdì 25 marzo, alle 17, lo STAO ospita l'inaugurazione ufficiale della XX edizione di Fruttinfiore con il tradizionale taglio del nastro sul piazzale Asprofrut, a cui segue la consueta visita delle autorità agli stand espositivi e la consegna del Premio Fruttinfiore, presso la Sala Incontri STAO (all’interno della tensostruttura), a tutti gli ultraottantenni lagnaschesi impegnati in agricoltura. Un riconoscimento a personaggi locali che grazie al loro lavoro si sono particolarmente occupati di far crescere e conoscere la frutticoltura lagnaschese.
Il Mercatinosi riconferma la vetrina dedicata alle eccellenze ortofrutticoleed enogastronomiche del territorio e anche quest’anno ospita numerose aziende locali che possono dunque incontrare e far conoscere i propri prodotti ai visitatori della manifestazione. 

Riconfermate le iniziative in Piazza Umberto I di Melagorà, l’area interamente dedicata alla mela e Fruttinpiazza, dedicata agli appuntamenti per il grande pubblico con spettacoli musicali, showcooking e workshop; un percorso espositivo in cui ammirare le varietà di mela, la sua lavorazione grazie all’importante contributo della Lagnasco Group, le mostre tematiche e gustare le tradizionali frittelle preparate dalla Pro Loco Lagnasco. Piazza Umberto I per questa edizione diventa anche la vetrina dedicata alle eccellenze del territorio e ai Consorzi di Tutela e Valorizzazione che meglio rappresentano le produzioni locali.
Torna anche Fruttintavola, il percorso gastronomico di degustazione che celebra la frutta anche a tavola, tra piatti tradizionali e gustose ricette innovative che, lo scorso anno, ha visto più di 13.000 piatti venduti in due giorni.

MERCATINO DELL'ANTIQUARIATO E COLLEZIONISMO A RACCONIGI

Una domenica al mese (salvo edizioni speciali) nelle vie e piazze del centro storico di Racconigi torna il Trovarobe: grande mercato del collezionismo, antiquariato, trovarobe, vintage... Ottima occasione di incontro, scambio, acquisti con più di 100 banchi a vostra disposizione. Un'opportunità da non perdere per visitare Racconigi e il suo storico Castello, per gustare le proposte gastronomiche dei ristoratori racconigesi e per fare shopping presso i molti negozi aperti.

Per maggiori informazioni: 0172488083

Un evento dedicato alla riscoperta dei Beni Culturali italiani

GIORNATA FAI A VILLA PAREA

Le Giornate FAI di Primavera, il più importante evento di piazza dedicato al patrimonio culturale e paesaggistico del nostro Paese, nel 2022 festeggiano la trentesima edizione e tornano nella loro tradizionale collocazione temporale – il primo weekend di primavera – dopo gli slittamenti degli ultimi due anni dovuti all’emergenza sanitaria.

L’evento di punta del FAI, grazie al quale dal 1993 a oggi sono stati aperti al pubblico e valorizzati più di 14.000 luoghi d’arte e natura in tutta Italia per un totale di oltre 11.000.000 di visitatori, si svolgerà sabato 26 e domenica 27 marzo e avrà come protagonista assoluto il nostro straordinario e ricco patrimonio, da scoprire e riscoprire partecipando alle visite - a contributo libero - proposte dai volontari del FAI in oltre 700 luoghi solitamente inaccessibili o poco conosciuti in 400 città, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza sanitaria vigenti.

Per conoscere l'elenco dei luoghi aperti consultare il sito ufficiale del FAI.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter