Menu
Cerca

Mutuo consolidamento debiti: cos’è e a cosa serve

Mutuo consolidamento debiti: cos’è e a cosa serve
Idee & Consigli 15 Marzo 2021 ore 07:00

Quando si parla di mutui si tende a pensare al classico prestito per l’acquisto della prima casa. Può capitare però che chi ha già un mutuo di questo tipo, con altre tipologie di finanziamento avviate nel corso del tempo, si trovi ogni mese a pagare somme non indifferenti per la restituzione delle rate. Il risultato è abbastanza negativo: da un lato non si hanno fondi ulteriori per le spese quotidiane e si hanno difficoltà ad ottenere nuovi prestiti, nel caso in cui sia necessario effettuare una spesa particolarmente elevata. In questi casi, grazie al mutuo consolidamento debiti e liquidità potrai far fronte a due necessità: ottenere ulteriori fondi e pagare una sola rata mensile, magari anche più bassa della somma delle precedenti.

Cos’è un mutuo consolidamento debiti

Il mutuo per consolidamento debiti è offerto a quei clienti che si trovano a dover saldare periodicamente diverse rate, fino a raggiungere una cifra anche importante. La banca propone al debitore, che può esserlo anche di un altro istituto di credito, di ottenere un singolo mutuo, che andrà a coprire fino a un massimo di 5 diverse rate: quella per un singolo mutuo e fino a 4 altri prestiti. In questo modo si avrà una singola rata mensile, che protraendo il periodo di ammortamento potrebbe anche essere più leggera rispetto alla somma delle precedenti. Quando si accende questo tipo di mutuo si rinegoziano anche gli interessi da saldare, in modo da ottenere quelli più bassi possibile. Per quanto riguarda le rate di prestiti personali o di finanziamenti simili si tratta di un’opportunità da non lasciarsi scappare. Saldare mensilmente le rate diviene più semplice e, contrattando condizioni migliori, anche più leggero.

Il mutuo per liquidità

Il mutuo per liquidità è per certi versi simile a quello per consolidamento debiti. Si differenzia dal fatto che non è necessario aver attivi altri prestiti per poter richiedere questo tipo di mutuo. Essenzialmente il cliente chiede alla banca dei fondi, che potrà poi utilizzare come meglio crede; anche solo per avere della liquidità in banca, da utilizzare quando necessario. Anche in questo caso le condizioni vanno negoziate dal singolo creditore, ma sono disponibili proposte a tasso fisso o variabile, solitamente molto più convenienti di un comune prestito personale. La somma massima ottenibile è in genere inferiore ai 200.000 euro.

Come si pagano le rate

Nel momento in cui si accende un mutuo per consolidamento debiti la banca che lo concede andrà ad estinguere i prestiti precedentemente posti in essere. Per questi quindi il debitore non si dovrà più preoccupare, in sostanza non sussistono più. Si paga comunque una rata mensile, che però è unica e va a coprire l’intero prestito, somma dei precedenti. Ci si rivolge quindi a un’unica banca, con la quale si decide per un tasso fisso, variabile o con rata protetta. In questo ultimo caso, indipendentemente dal variare dei tassi, la rata rimane uguale; se questi aumentano si prolunga il periodo di ammortamento, se diminuiscono si accorcia il periodo di ammortamento.