Menu
Cerca
Come per le isole

In provincia di Cuneo ben 88 Comuni montani sono pronti a diventare Covid-free

Parte la campagna "Montagne Covid-free": il progetto per vaccinare tutti i residenti dei comuni montani.

In provincia di Cuneo ben 88 Comuni montani sono pronti a diventare Covid-free
Politica Montagna e valli, 20 Maggio 2021 ore 09:26

In Piemonte vaccini a tutti i residenti dei Comuni montani: è l’annuncio del presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, che lancia la campagna Montagne Covid free.

L’Ok dal generale Figliuolo

Il governatore, racconta "Prima Torino", nel corso della conferenza stampa di questo pomeriggio, ha dichiarato che il Piemonte sarà la prima regione d’Italia a farlo e ha poi spiegato:

Il Governo italiano ha assunto una posizione analoga per le isole, dal momento che c’erano difficoltà nei collegamenti. Una scelta giusta. Ma, analogamente, riteniamo che una simile situazione di marginalità venga vissuta dai paesi di montagna, che hanno analoghe difficoltà nei collegamenti.

D’altra parte il piano vaccinale nazionale lo consente: Cirio fa riferimento alla circolare del 5 maggio del generale Figliuolo dove si dice espressamente che un approccio simile avrebbe potuto essere applicabile alle zone alpine o appenniniche.

I criteri di classificazione

La Regione ha scelto diversi criteri per definire i Comuni con priorità, divisi in fascia gialla (priorità alta) e fascia azzurra (priorità media):

  • Fra i Comuni montani, saranno in fascia gialla: tutti quelli sopra i 700 metri; tutti quelli che, con altitudine fra i 600 metri e i 699, distano più di 25 minuti dagli ospedali; quelli omogenei territorialmente a territori compresi nei parametri.
  • Fra i Comuni collinari o appenninici, saranno in fascia gialla: tutti quelli sopra i 500 metri; tutti quelli che, con altitudine fra i 400 metri e i 499, distano più di 25 minuti dagli ospedali; quelli omogenei territorialmente a territori compresi nei parametri.
  • Gli altri Comuni con definizione “montana” non compresi nei criteri suddetti: saranno in “fascia azzurra” e verrà valutato caso per caso.

A livello regionale, la provincia di Cuneo, con 88 Comuni, è quella che presenta il maggior numero di paesi montani che saranno sottoposti alla campagna di vaccinazione volta a rendere le montagne Covid-free. Per consultare l'intera lista dei Comuni che rientrano nel piano regionale: CLICCA QUI.

Dove avverranno le vaccinazioni

Le Asl di riferimento daranno priorità ai soggetti “da vaccinare” che risiedono in questi Comuni. Si tratta di 71 mila persone in tutto il Piemonte che, stando alle previsioni della Regione, dovrebbero essere vaccinate entro metà giugno. Laddove ci sia la possibilità potranno essere vaccinati nei centri vaccinali comunali, diversamente verranno utilizzati gli hub regionali più vicini.

L’accordo di reciprocità con la Liguria

Sempre nel corso della presentazione del progetto di vaccinazione delle montagne da parte del governatore Alberto Cirio arriva la conferma di un accordo di reciprocità per permettere la prosecuzione della campagna vaccinale anche per chi andrà in vacanza in Liguria e per i liguri che sceglieranno come meta per le vacanze il Piemonte.

Il presidente della Regione ha infatti dichiarato:

Sabato mattina incotrerò il governatore Toti per siglare un accordo di reciprocità. Chi viene in vacanza nel periodo estivo (almeno una settimana) e deve fare un richiamo del vaccino lo faremo noi ai liguri e i liguri ai piemontesi. Tra due regioni così prossime può essere una valida operazione per accelerare sulla campagna vaccinale anche nel periodo estivo.