Menu
Cerca
Due giorni piemontese

Il generale Figliuolo ad Alba, inaugurato il centro vaccinale della Fondazione Ferrero

Presenti anche il governatore Cirio, l'assessore alla sanità Icardi e la signora Maria Franca Ferrero.

Il generale Figliuolo ad Alba, inaugurato il centro vaccinale della Fondazione Ferrero
Politica Alba e Langhe, 15 Aprile 2021 ore 12:06

Il commissario straordinario per l’emergenza Covid Figliuolo, dopo le prime tappe a Torino e Moncalieri, nel corso della mattinata di oggi, giovedì 15 aprile 2021, ha presenziato all’inaugurazione del centro vaccinale della Fondazione Ferrero ad Alba.

Il generale Figliuolo ad Alba

Nel corso della mattinata di oggi, giovedì 15 aprile 2021, dopo la tappa all’hub vaccini di Moncalieri, il generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, ha continuato la sua visita piemontese partecipando all’inaugurazione del nuovo centro vaccinale di Alba della Fondazione Ferrero.

Presenti sul luogo il governatore della Regione Piemonte, Alberto Cirio, e l’assessore alla Sanità, Luigi Genesio Icardi. Ad attendere il suo arrivo anche la signora Maria Franca Ferrero. Dopo il sopralluogo del nuovo polo vaccinale, il generale Figliuolo ha voluto fare tappa anche alla Banca d’Alba, uno degli altri hub messi a disposizione da istituzioni private nel territorio.

“In Piemonte ora 226 centri vaccinali”

Si è espresso con queste semplici parole il governatore della Regione Piemonte, Alberto Cirio, a seguito della visita del commissario Figliuolo al nuovo centro vaccinale della Fondazione Ferrero ad Alba. Il primo rappresentante regionale ha tenuto a sottolineare la grande responsabilità d’impresa portata avanti con costanza dall’azienda originaria del territorio albese:

“L’incontro questa mattina ad Alba tra il generale Figliuolo e la signora Maria Franca Ferrero. Ai 225 punti vaccinali che abbiamo attivato in Piemonte si aggiunge oggi il centro per la vaccinazione messo a disposizione dalla Fondazione Ferrero. Ancora una volta la testimonianza tangibile di una azienda che ha messo in pratica la responsabilità sociale d’impresa, prima ancora che qualcuno la codificasse”.

Una due giorni piemontese

Si concluderà con la tappa finale a Novara la visita del generale Figliuolo in Piemonte. Ieri, racconta “Prima Torino”, la due giorni piemontese era iniziata al centro vaccinale Lingotto di Torino. Un primo incontro per fare il punto della situazione sull’evolversi della campagna vaccinale a livello regionale e non solo.

LE DICHIARAZIONI DI FIGLIUOLO:

Il Commissario ha affermato di aver ricevuto una chiamata dal premier Draghi che gli ha comunicato l’arrivo per Europa in questo trimestre di 50 milioni di dosi Pfizer in più. Per l’Italia vuol dire oltre 670.000 dosi in più ad aprile, 2 milioni e 150.000 dosi in più a maggio e oltre 4 milioni di dosi in più a giugno.

Nelle prossime settimane si aggiungeranno 850.000 dosi di Moderna e altre circa 2 milioni e 700mila di Astrazeneca. A Pratica di Mare sono già presenti 184mila dosi di Johnson & Johnson, cui si aggiungeranno ulteriori 320mila dosi che sono in afflusso per fine mese.

TI POTREBBE INTERESSARE: La ricerca conferma: il Covid può procurare gravi danni anche al cuore

Nel corso della conferenza, ha preso parola anche il governatore Cirio, il quale, sottolineando come il Piemonte stia mantenendo il target che si era prefissato per la campagna vaccinale, con la prospettiva di raggiungere, nel mese di maggio, le 40mila somministrazioni, ha ribadito una sola cosa al commissario per l’emergenza Covid: vaccini.