Politica
Luci spente in città

Bra e Verzuolo partecipano alla protesta dei sindaci sul caro bollette

Nei due Comuni cuneesi si spegneranno le luci sui monumenti nella serata di oggi, giovedì 10 febbraio 2022.

Bra e Verzuolo partecipano alla protesta dei sindaci sul caro bollette
Politica Bra e Roero, 10 Febbraio 2022 ore 11:25

Anche i Comuni cuneesi di Bra e Verzuolo aderiscono all'iniziativa dell'Anci riguardo la protesta sul caro bollette: luci spente questa sera, giovedì 10 febbraio 2022, sui monumenti dei due centri urbani.

Bra: luci spente contro il caro-bollette

Le luci che illuminano due dei luoghi simbolo della città – la Zizzola e i portici di Palazzo Garrone  – questa sera (giovedì 10 febbraio) verranno spente a partire dalle 20. Insieme a tanti Comuni in tutta Italia, anche Bra aderisce infatti alla protesta simbolica promossa dall’Anci contro il caro-bollette.

“Ci auguriamo che il Governo intervenga prontamente con ristori adeguati: il rischio che questa crisi si ripercuota negativamente sui bilanci degli enti locali e, di conseguenza, sulla possibilità di erogare con continuità i servizi pubblici, è concreto – commenta il sindaco di Bra Gianni Fogliato -. Nella nostra realtà, come già evidenziato durante la  presentazione del bilancio di previsione, l’aumento delle utenze sta incidendo di oltre il 25% sulla spesa complessiva per l’energia”.

Anche Verzuolo aderisce alla protesta

Anche Verzuolo aderisce all’iniziativa promossa dall’Anci Nazionale: stasera giovedì 10 febbraio la facciata del Municipio sarà al buio. Le “luci spente” quale protesta contro il caro-bollette che rischia di incidere pesantemente sui bilanci degli Enti locali.

“Speriamo - dichiara il Sindaco Giancarlo Panero -che in questo modo si possa comprendere a quali rischi si va incontro senza un sostegno adeguato a coprire gli aumenti dell’energia previsti. Non vorremmo, ancora una volta, dover scegliere tra adeguare il bilancio ed erogare servizi ai cittadini”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter