Il pentastellato Barillari: “Lavoratori sottopagati, boicotto la Ferrero”. Ma il Web insorge

Raffica di tweet a sostegno dell'azienda di Alba.

Il pentastellato Barillari: “Lavoratori sottopagati, boicotto la Ferrero”. Ma il Web insorge
Alba e Langhe, 22 Agosto 2019 ore 13:08

Attacco alla Ferrero del pentastellato Davide Barillari, ma il Web insorge: tutti con Nutella.

Attacco alla Ferrero del pentastellato Davide Barillari

Il consigliere laziale pentastellato Davide Barillari si scaglia contro l’azienda di Alba e twitta “Nutella, buona. Poi scopri che il fatturato della Ferrero è di 10,7 miliardi e condanna i lavoratori alla fame (15 euro al giorno di paga). Io non compro più nessun prodotto che calpesta i diritti dei lavoratori”.

LEGGI ANCHE: 5 Febbraio: Il World Nutella Day è diventato un fenomeno globale

La reazione

Immediata la replica dei sostenitori della multinazionale e anche dei lavoratori.

“Sono illazioni, spero che la Ferrero ti quereli” scrive qualcuno, altri lo invitano a fare meglio le sue considerazioni evidenziando come si tratti di stipendi pagati per i lavoratori all’estero dove ci sono altre condizioni e altre leggi.

Altri ancora fanno notare al consigliere laziale come la Ferrero sia una delle aziende più ambite dove lavorare, sempre attenta al welfare dei suoi dipendenti tanto che “in caso di decesso di un lavoratore che lascia minori si occupa di pagare gli studi fino al loro completamento”, l’attenzione ai lavoratori dell’azienda albese è un fatto riconosciuto a livello mondiale.

Tutti con Nutella

Insomma, il web si schiera con Ferrero e attacca su più fronti il consigliere, già noto per aver innescato altre polemiche e per sostenere la campagna no vax.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità