Menu
Cerca
I dettagli

Accordo Provincia-società Autostrada Asti-Cuneo per la gestione dei sovrappassi sull'A33

Convenzione firmata durante il consiglio provinciale di ieri, lunedì 31 maggio 2021.

Accordo Provincia-società Autostrada Asti-Cuneo per la gestione dei sovrappassi sull'A33
Politica Cuneo città, 01 Giugno 2021 ore 11:18

Nel corso del consiglio provinciale di ieri, lunedì 31 maggio 2021, è stata approvata la convenzione tra la società Autostrada A33 Asti-Cuneo e la Provincia per la titolarità, la gestione e la manutenzione di quattro sovrappassi della viabilità ordinaria, che scavalcano quella autostradale A33 dell’Asti-Cuneo.

Convenzione per la gestione dei sovrappassi

Per la titolarità, la gestione e la manutenzione di quattro sovrappassi della viabilità ordinaria, che scavalcano quella autostradale A33 dell’Asti-Cuneo, ora c’è una convenzione. Il Consiglio provinciale di lunedì 31 maggio ha approvato lo schema di accordo tra la società Autostrada A33 Asti-Cuneo e la Provincia stessa. Le opere interessate sono:

  • cavalcavia a servizio della strada provinciale 3 (diramazione Castelletto Stura-statale 231) al km 7+140;
  • cavalcavia della provinciale 43 al km  14+200;
  • cavalcavia della provinciale 237 al km 22+896;
  • sovrappasso della provinciale 191 su manufatto scatolare dell’autostrada (rampa Cuneo-Torino/Asti dell’intersvincolo di Massimini tra A33 e A6, al km 1+030 circa

Per effetto della convenzione la società di gestione dell’autostrada Asti-Cuneo provvederà alla manutenzione ordinaria e straordinaria di tutte le opere murarie e le componenti strutturali dei sovrappassi, oltre alla manutenzione straordinaria delle barriere di sicurezza e delle reti.

La Provincia di Cuneo, per parte sua, si occuperà della custodia delle cosiddette “componenti funzionali” (pavimentazione, arredi, segnaletica verticale ed orizzontale), comprese le barriere di sicurezza e le reti installate nel tratto compreso tra le sue due spalle. Inoltre, saranno di sua competenza la manutenzione ordinaria e straordinaria delle rampe di accesso ai sovrappassi, la sorveglianza e il controllo delle barriere di protezione e delle reti, gli interventi invernali per prevenire e gestire la formazione del ghiaccio o l’accumulo di neve. La convenzione approvata disciplina inoltre le modalità, le tempistiche e le eventuali limitazioni per l’esecuzione di lavori di manutenzione da parte di entrambi i soggetti firmatari.