Nuovo calcolo per il riscatto della laurea

Ecco quanto costa riscattare un anno di laurea nel 2019.

Nuovo calcolo per il riscatto della laurea
Economia Saluzzo e pianura, 18 Giugno 2019 ore 15:00

Il Decretone su Quota100 prevede anche la possibilità di riscattare i corsi di studi in modo agevolato, a prescindere dall’età anagrafica.

Il riscatto della laurea

Per accedere a questa forma agevolata è necessario che i periodi di studio da riscattare siano collocati temporalmente dopo il 31/12/1995, cioè gli stessi valutabili con il sistema contributivo.

Restano pertanto fuori da questa possibilità coloro che hanno conseguito il diploma universitario prima del 1995. In tal caso i periodi verranno valutati in base alla normativa del riscatto laurea non agevolato.
Coloro che hanno frequentato l’università a cavallo tra gli anni 1995/1996, conseguendo il relativo diploma dopo il 31/12/1995, potranno riscattare nella forma agevolata solo gli anni di frequenza del corso di studio successivi a tale data. L’onere del riscatto deve quindi essere determinato sul minimale degli artigiani e commercianti vigente nell’anno di presentazione della domanda, in base all’aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche vigenti nel medesimo periodo del fondo pensione dei lavoratori dipendenti.

Quanto costa riscattare un anno di laurea?

Riscattare un anno di laurea nel 2019 costa 5.239,47 euro; questa forma di riscatto è utile a incrementare l’anzianità contributiva ai fini del diritto che della misura della pensione.

Nel caso in cui sia già stata presentata una domanda di riscatto prima dell’entrata in vigore di questa Legge, la stessa sia già stata definita e l’onere pagato integralmente, non si può più richiedere la rideterminazione dell’onere. Se invece si è iniziato solo il pagamento rateale, lo si potrà interrompere, ottenere l’accredito del periodo già versato e ripresentare una nuova domanda per il periodo del corso di studi residuo.

Nel caso in cui la domanda di riscatto non sia stata ancora perfezionata si potrà ritirare la domanda e ripresentarne una nuova.

E’ possibile avere maggior informazioni anche presso i patronati di zona.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli