Economia

Nella Granda è dramma per frutta e produzione di miele

Coldiretti scende in campo con la richiesta dello stato di crisi.

Nella Granda è dramma per frutta e produzione di miele
Economia Alba e Langhe, 25 Settembre 2019 ore 10:06

Emergenza frutta e miele in tutta la Granda.

Chiesto lo stato di crisi

Frutticoltori e apicoltori cuneese impegnati a fare i conti con i danni provocati dalle condizioni climatiche, tanto da far scendere in campo Coldiretti con la richiesta dello stato di crisi rivolta alle autorità. La procedura formale è stata inviata alla Regione Piemonte. I prodotti cuneesi hanno ricevuto un duro colpo nelle ultime settimane dalle condizioni climatiche. A questo si deve aggiungere il problema dei pagamenti dilazionati ai produttori e delle cifre basse che vengono normalmente riconosciute a frutticoltori e apicoltoti.

Produzione di miele quasi azzerata

Sono 4.500 le imprese operanti nella zona ma a preoccupare oltre ai problemi legati alla frutta è l'azzeramento della produzione di alcuni tipi di miele, quali acacia, tarassaco e ciliegio. Produzione bassa anche per altri tipi di questo prezioso prodotto con 3 o 4 chilogrammi per alveare contro i 15 o 20 della normale produzione.