l'omicidio

Uccise una donna per tre euro: condannato all’ergastolo

Il corpo della pensionata era stato ritrovato nei giardinetti di Barge.

Uccise una donna per tre euro: condannato all’ergastolo
Saluzzo e pianura, 17 Settembre 2020 ore 10:02

Uccise una donna per tre euro: condannato all’ergastolo Daniele Ermanno Bianco, muratore di Barge. L’omicidio avvenne il 23 gennaio del 2019.

Uccise una donna per tre euro

Il muratore di Barge, Daniele Ermanno Bianco, nella mattinata del 23 gennaio 2019 uccise una donna, Anna Piccato, per poco più di 3 euro, somma che poi spese per comprarsi una birra. La donna era una pensionata di 70 anni.

La donna era stata uccisa nei giardini Annonay del paese di Barge dove il suo corpo venne poi rinvenuto accanto al muro perimetrale della chiesa di San Rocco. A trovarla alcuni cittadini.

Le indagini

Poche ore e gli inquirenti scoprirono chi era stato ad uccidere la pensionata. Ad inchiodare il murato erano state non solo le riprese delle telecamere ma anche le tracce di sangue della vittima che la scientifica aveva rilevato sulle scarpe dell’omicida. Esame, quest’ultimo, aveva visto la scientifica collaborare con l’istituto regionale antidoping di Orbassano.

Condannato all’ergastolo

Daniele Ermanno Bianco, reo confesso dell’omicidio Piccato, è stato condannato all’ergastolo. E’ giunta proprio in questi giorni la sentenza di primo grado. Il giudice Sabrina Nocente ha stabilito un risarcimento danni di 200 mila euro nei confronti del marito della donna. Si tratta solo di un anticipo perché cifra complessiva verrà stabilita in sede civile.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità