Monossido di carbonio

Tragedia a Torre Mondovì, madre e figlio panettieri muoiono intossicati

Ernesta Boglio, 79 anni, e Bruno Manuello, 43 anni, sono stati ritrovati senza vita nel corso della mattinata di ieri, domenica 11 luglio 2021.

Tragedia a Torre Mondovì, madre e figlio panettieri muoiono intossicati
Cronaca Mondovi, 12 Luglio 2021 ore 09:31

Sarebbe stata un'intossicazione del monossido di carbonio ad aver causato la loro morte. Ernesta Boglio, 79 anni, e Bruno Manuello, 43 anni, madre e figlio titolari della panetteria "Manuello" a Torre Mondovì, sono stati trovati senza vita nel laboratorio dove erano al lavoro nel corso della mattinata di ieri, domenica 11 luglio 2021.

IL LUOGO DEL DECESSO:

Madre e figlio panettieri morti intossicati

A dare l'allarme, poco prima delle 9, è stata la figlia e sorella dei due panettieri di Torre Mondovì, giunta sul posto per dare al lavoro della giornata e preoccupata nel vedere l'attività dei suoi familiari ancora chiusa nel corso della mattinata di ieri, domenica 11 luglio 2021. E' stata proprio quest'ultima a portare alla luce la tragedia: i corpi di Ernesta Boglio, 79 anni, e Bruno Manuello, 43 anni e volontario della Cri di Mondovì, sono stati trovati senza vita nel laboratorio della panetteria "Manuello" di Torre Mondovì, unica ad essere alla base del Comune in via Umberto I.

La panetteria "Manuello" a Torre Mondovì

Sul posto sono sopraggiunti una équipe del 118, i vigili del fuoco e i carabinieri. Al momento della scoperta, il laboratorio dove sono stati trovati madre e figlio era completamente invaso dal fumo. Tale circostanza fa presumere che i due abbiano perso la vita a causa dell'intossicazione da monossido di carbonio, dovuta probabilmente al guasto di uno dei forni della panetteria. L'anziana 79enne è stata rinvenuta priva di sensi su una sedia mentre il figlio a terra.

TI POTREBBE INTERESSARE: Come ripartirà a settembre la scuola? A tu per tu con suor Anna Monia

Subito i due corpi sono stati trasportati all’esterno del locale per un ultimo estremo tentativo di rianimazione da parte dell'équipe medica che, purtroppo, è risultato vano. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri e lo Spresal al fine di chiarire con esattezza le cause del decesso dei due panettieri di Torre Mondovì.