Cronaca
Operazione "Ponente Forever"

Traffico di droga e armi tra Liguria e Francia: tra i condannati c'è un cuneese

Il Gup di Genova ha emesso in totale 10 condanne e una assoluzione durante il primo grado di giudizio.

Traffico di droga e armi tra Liguria e Francia: tra i condannati c'è un cuneese
Cronaca Mondovi, 18 Gennaio 2022 ore 11:24

Si è chiuso nel corso della giornata di ieri, lunedì 17 gennaio 2022, il primo grado di giudizio dell'operazione "Ponente Forever" contro un traffico di droga e armi tra la Riviera ligure di Ponente e la Costa Azzurra. Il gup di Genova, Filippo Pisaturo, ha emesso 10 condanne e un'assoluzione. Tra i condannati c'è anche un cuneese.

Traffico di droga e armi tra Liguria e Francia

Si è chiuso ieri, lunedì 17 gennaio 2022, davanti al gup di Genova Filippo Pisaturo, con dieci condanne e una assoluzione il primo grado di giudizio dell'operazione "Ponente Forever" contro un traffico di droga e armi tra la Riviera ligure di Ponente e la Costa Azzurra. L'operazione è scattata nel settembre del 2020 dopo diciotto mesi di indagini ad opera dei carabinieri del Ros e del comando provinciale di Imperia, con la Gendarmerie Nationale di Marsiglia e Parigi.

Gli imputati italiani sono stati tutti indagati - dai pm della Dda di Genova, Marco Zocco e Giovanni Arena  - con accuse  che vanno dal concorso in associazione per delinquere di stampo mafioso, al traffico di stupefacenti e armi e al favoreggiamento. Trentatré le misure scattate in Francia con le accuse di banda armata, traffico di armi e stupefacenti e rapina.

Dieci i condannati, tra questi c'è un cuneese

Tra le dieci condanne emesse dal gup di Genova c'è anche un cuneese: si tratta di Walter Gambeggi, 33 anni, nato a Cuneo, ma residente a Ceva, condannato a cinque mesi e a 1.300 euro di multa e pagamento delle spese processuali. Qui di seguito gli altri provvedimenti:

  • Carmelo Sgrò, 38 anni, nato a Oppido Mamertina (Reggio Calabria) e residente a Sanremo: (14 anni, 2 mesi e 20 giorni), 65.600 euro di multa, pagamento delle spese processuali e di mantenimento in carcere; (esclusa aggravante 416 bis)
  • Simone Calvini, 46 anni, nato e residente a Sanremo (9 anni e 4 mesi), 47.200 euro di multa, pagamento delle spese processuali e di mantenimento in carcere;
  • Armand Kercuku, 33 anni, nato in Albania, residente a Parma: (8 anni), 50mila euro di multa, pagamento delle spese processuali e di mantenimento in carcere; (esclusa aggravante 416 bis).
  • Raffaele Vitale, 50 anni, di Sanremo: (7 anni, 3 mesi e 20 giorni), 37.200 euro di multa, pagamento delle spese processuali e di mantenimento in carcere;
  • Luca Colombi, 43 anni, nato e residente a Sanremo: (5 anni e 6 mesi), 25mila euro di multa, pagamento delle spese processuali e di mantenimento in carcere;
  • Domenico Magnoli, 40 anni, nato a Cannes e residente a Valbonne in Francia: (4 anni), 24mila euro di multa, pagamento delle spese processuali e di mantenimento in carcere; (esclusa aggravante 416 bis).
  • Giuseppe Di Giorno, 50 anni, nato e residente a Sanremo: (2 anni e 8 mesi), 14mila euro di multa, pagamento delle spese processuali;
  • Jacopo Vargiu, 25 anni, nato a Ciriè (Torino) e residente a Boissano (Savona): (4 mesi), 1000 euro di multa, pagamento delle spese processuali;
  • Axel Carbone, 25 anni, nato a Nizza e residente a Sanremo: (2 mesi), 500 euro di multa, pagamento delle spese processuali

L'unico assolto nel processo è Alfonso Gallico, 24 anni, di Palmi (Reggio Calabria), residente a Selvazzano Dentro (Pordenone).

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter