Cronaca
Carabinieri Rac

Spacciano per vini "doc" quelli da tavola: multe per 5 aziende di Cuneo e Alessandria

Pubblicavano su Internet i propri prodotti con evocazioni e riferimenti a denominazioni protette, ma non era così.

Spacciano per vini "doc" quelli da tavola: multe per 5 aziende di Cuneo e Alessandria
Cronaca Cuneo città, 28 Settembre 2021 ore 17:40

Intervento dei Carabinieri dei Reparti Tutela Agroalimentare (Rac) che nelle ultime settimane, grazie ad un costante monitoraggio web, hanno individuato 5 aziende vitivinicole di Cuneo e Alessandria che spacciavano per vini "doc" quelli da tavola.

Multate 5 aziende vitivinicole di Cuneo e Alessandria

I Carabinieri dei Reparti Tutela Agroalimentare (Rac), nelle ultime settimane, da un monitoraggio del web per l'accertamento di violazioni delle norme a tutela delle indicazioni geografiche protette (Dop e Igp) e che disciplinano la corretta informazione del consumatore in relazione ai prodotti pubblicizzati sui siti internet aziendali, hanno riscontrato infrazioni da parte di cinque aziende vitivinicole di Alessandria e Cuneo.

Sono scattate quindi sanzioni amministrative e diffide a carico di aziende agroalimentari che utilizzavano irregolarmente, nella pubblicizzazione su internet dei propri prodotti, evocazioni e riferimenti a denominazioni protette. Tra le condotte irregolari riscontrate la mancanza di autorizzazione dei relativi Consorzi di Tutela, la difformità dei prodotti rispetto a quanto previsto dai disciplinari di produzione e la violazione delle norme sulle pratiche leali d'informazione.

In particolare, nelle province di Alessandria e Cuneo, i titolari di 5 aziende vitivinicole sono stati sanzionati amministrativamente per aver pubblicizzato, sui propri siti internet, vini di varie tipologie non a denominazione di origine e riconducibili a prodotti da tavola, i quali riportavano la menzione degli uvaggi e dei vitigni in violazione della normativa di specialità.