Cronaca
Originario di Cuneo

Si è spento a 67 anni il nunzio apostolico Aldo Giordano

Un mese e mezzo fa aveva contratto il Covid-19: la notizia del decesso è giunta nel corso della giornata di ieri, giovedì 2 dicembre 2021.

Si è spento a 67 anni il nunzio apostolico Aldo Giordano
Cronaca Cuneo città, 03 Dicembre 2021 ore 09:44

Un mese e mezzo fa era risultato positivo al Covid-19 durante un viaggio in Slovacchia al seguito di Papa Francesco. Nel corso della giornata di ieri, giovedì 2 dicembre 2021, è stata resa nota la notizia del decesso di monsignor Aldo Giordano, nunzio apostolico originario di Cuneo.

Si è spento a 67 anni il nunzio apostolico Aldo Giordano

A darne notizia è stata proprio la Diocesi di Cuneo. Nel corso della giornata di ieri, giovedì 2 dicembre 2021, si è spento all'età di 67 anni monsignor Aldo Giordano, nunzio apostolico della Santa Sede presso l’Unione Europea e originario di Cuneo. Il prelato cuneese non ha potuto nulla contro la positività al Covid-19, infezione che lo ha colpito un mese e mezzo fa durante un viaggio in Slovacchia al seguito di Papa Francesco. Monsignor Aldo Giordano era ricoverato nella terapia intensiva della clinica universitaria di Lowen, in Belgio. Le sue condizioni di salute si erano aggravate nella mattinata di ieri.

Chi era monsignor Aldo Giordano

Monsignor Aldo Giordano, originario della frazione San Benigno, era stato ordinato sacerdote il 28 luglio 1979. Tra il 1978 e il 1982 aveva studiato filosofia a Roma presso la Pontificia Università Gregoriana, dove aveva conseguito il dottorato con una tesi sul pensiero di Nietzsche, periodo nel quale era anche stato viceparroco della parrocchia del Santissimo Sacramento a Tor de' Schiavi.

Tra il 1982 e il 1996 aveva insegnato filosofia presso il seminario interdiocesano di Fossano. Aveva operato anche come curato della parrocchia di San Pio X a Cuneo. Il 15 maggio 1995 era stato eletto segretario generale del Consiglio delle Conferenze Episcopali d'Europa e si era quindi trasferito a San Gallo, in Svizzera. Nel 2002 venne insignito del titolo di Cappellano di Sua Santità, mentre nel 2006 divenne Prelato di Sua Santità.

Il 7 luglio 2008 papa Benedetto XVI lo aveva nominato osservatore permanente della Santa Sede presso il Consiglio d'Europa a Strasburgo. Papa Francesco, lo aveva poi inviato come nunzio apostolico in Venezuela il 26 ottobre 2013, quale arcivescovo titolare di Tamada. Dall’8 maggio scorso, infine, monsignor Aldo Giordano era divenuto nunzio apostolico presso l'Unione europea.