Menu
Cerca
Carabinieri di Cuneo

Sfrattato dal suo appartamento, tenta più volte di rientrarci con la forza: arrestato 36enne

L'uomo di origini serbe, da tempo denunciato, è stato colto in flagrante mentre sfondava la porta dell'appartamento.

Sfrattato dal suo appartamento, tenta più volte di rientrarci con la forza: arrestato 36enne
Cronaca Cuneo città, 06 Maggio 2021 ore 10:42

Era stato sfrattato da un appartamento situato nel centro storico di Cuneo, ma aveva tentato più volte di rientrarci con la forza forzando la porta d'ingresso. E' stato arrestato un 36enne di origini serbe, colto in flagrante per il reato di "violazione di domicilio aggravata".

Cercava di rientrare nell'appartamento da cui era stato sfrattato

I Carabinieri della Compagnia di Cuneo hanno arrestato un uomo di 36 anni di origini serbe, colto nella flagranza del reato di “violazione di domicilio aggravata”.

In particolare, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno ricevuto nei giorni scorsi la segnalazione dell’ente proprietario di un appartamento sito nel centro storico di Cuneo: quest'ultimo aveva lamentato il fatto che un uomo già sfrattato da quell’immobile, avesse più volte tentato di rientrarci forzando la porta di ingresso, ma venendo poi allontanato da una pattuglia dell’Arma intervenuta sul posto, che lo denunciava in stato di libertà.

Ipotizzando che l’uomo potesse riprovare a presentarsi davanti all’appartamento ed irrompervi con violenza, i Carabinieri di Cuneo hanno organizzato un servizio di osservazione nella zona. L’attività ha dato esito positivo in quanto, poco dopo, l’uomo si è ripresentato davanti all’appartamento iniziando a tirare violenti calci contro la porta di ingresso, fino a sfondarla e ad introdursi all’interno.

TI POTREBBE INTERESSARE: L'ex di lei sorprende i fidanzati in un edificio dismesso e uccide lui a coltellate

I Carabinieri sono quindi intervenuti bloccandolo e procedendo al suo arresto in flagranza del reato di “violazione di domicilio aggravato”. Al termine della redazione degli atti l’uomo è stato condotto presso la Casa Circondariale di Cuneo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.