Savigliano, ex sindaco Cussa condannato a un anno

La vicenda delle firme false risale alle elezioni comunali del 2014.

Savigliano, ex sindaco Cussa condannato a un anno
Montagna e valli, 19 Luglio 2019 ore 15:33

Condanna a un anno di reclusione con la sospensione condizionale per Claudio Cussa, ex sindaco di Savigliano. Questa la pena comminata da Tribunale di Cuneo (giudice Elisabetta Meinardi)

La vicenda che lo vedeva imputato riguardava l’autenticazione di firme di cittadini saviglianesi a favore della lista Moderati che lo sosteneva nelle lezioni comunali del 2014. All’apertura del procedimento giudiziario nei cuoi confronti, Cussa diede la dimissioni.

Secondo l’accusa Cussa  aveva dichiarato che le firme erano state apposte in sua presenza e che, all’atto dell’identificazione dei firmatari, lo stesso sindaco li avrebbe  informati sulla necessità del rispetto della legge.

Durante il dibattimento, molti testimoni hanno detto  di aver fornito i loro dati di identità al telefono a Antonio Motta che era il loro medico di base, disconoscendo di fatto le firme. Imputazione per gli stessi reati anche per Motta e per Michele Di Mauro che avrebbe  scritto una parte dei nomi. Sia Motta che Di Mauro, sono stati però assolti “perché il fatto non sussiste”.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità