Cronaca
Valle Gesso

Rimangono bloccati in parete su Punta Piacenza, due alpinisti soccorsi in tarda serata

Intervento dei tecnici del soccorso alpino e speleologico piemontese sulla Catena delle Guide, nel massiccio dell'Argentera.

Rimangono bloccati in parete su Punta Piacenza, due alpinisti soccorsi in tarda serata
Cronaca Montagna e valli, 03 Agosto 2021 ore 09:39

Erano rimasti bloccati in parete sulla Punta Piacenza, Catena delle Guide, nel massiccio dell'Argentera dopo aver perso la linea delle calate in corda doppia. Dopo che l'allarme è stato lanciato verso le 20,30, i due alpinisti sono stati recuperati verso le 23 dai tecnici del soccorso alpino e speleologico piemontese.

IL LUOGO DEL RECUPERO:

(Copertina da sito web "Gulliver")

Alpinisti rimasti bloccati sulla Punta Piacenza

Nel corso della serata di ieri, lunedì 2 agosto 2021, i tecnici del soccorso alpino e piemontese sono intervenuti in Valle Gesso per recuperare due alpinisti rimasti bloccati in parete sulla Punta Piacenza, Catena delle Guide, nel massiccio dell'Argentera.

I due malcapitati, dopo aver salito la via "La dolce vita", hanno perso la linea delle calate in corda doppia senza riuscire a proseguire. Hanno chiamato a voce il gestore del rifugio Bozano che ha lanciato l'allarme intorno alle 20.30. Mentre le squadre del Soccorso Alpino si preparavano per salire in quota a piedi, alcune Guide alpine di nazionalità francese presenti al rifugio sono partite verso gli alpinisti bloccati per valutare la situazione. Alle operazioni hanno partecipato il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza e i Vigili del Fuoco.

Recuperati infreddoliti, ma illesi

L'intervento in Valle Gesso si è concluso con successo verso le 23: i due alpinisti bloccati sono stati raggiunti da due Guide alpine francesi e dal gestore del rifugio Bozano che li hanno calati con le corde alla base della parete dove erano presenti le squadre del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese, del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza e dei Vigili del Fuoco che li hanno presi in carico e riaccompagnati al rifugio. Infreddoliti ma illesi.

Seguici sui nostri canali