Piano conservazione e gestione del lupo in Italia: no abbattimenti selettivi

Il ministro Costa (M5S) cancella il provvedimento che aveva fatto infuriare gli ambientalisti.

02 Aprile 2019 ore 17:50


Lo sapevate che il 10% dei lupi che vivono nell’Unione europea si trovano in Italia? Di loro parla il Piano conservazione e gestione del lupo presentato oggi da Sergio Costa, militare e ministro dell’Ambiente in quota Movimento 5 Stelle.

No abbattimenti selettivi

“Non servono abbattimenti, ma una strategia”, ha ribadito il ministro, che ha cancellato il precedente provvedimento in cui si ipotizzavano eliminazioni selettive e che aveva scatenato le proteste degli ambientalisti.

Piano conservazione e gestione del lupo

La disposizione è stata trasmessa per l’approvazione alla Conferenza Stato Regioni: restano tutte le misure per migliorare la convivenza coi lupi, puntando a preservare la specie e tutelare la biodiversità.

Monitoraggio resta centrale

Sarà in ogni caso fondamentale il monitoraggio operato dall’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale e saranno implementate azioni di concerto anche con il Ministero delle politiche agricole.

Il tema è fortemente sentito anche in Piemonte:
Orsi e lupi, Regioni Alpine unite per il controllo: Piemonte unica assente
“Progetto Lupo”: monitoraggio nel territorio sui monti di Ovada
Regione: Il Governo adotti il piano nazionale di gestione dei lupi
Trovato morto lupo che era stato avvelenato in Alta Valle Grana

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità