Cronaca
Busca

Multato e chiuso per 5 giorni il "Belvedere da Bosio" aderente alla protesta #ioapro

Pugno duro da parte dei Carabinieri che sono sopraggiunti nel locale rimasto aperto dopo le 18. A Cuneo invece al bar "Fuera" solo un verbale di controllo senza sanzioni pecuniarie.

Cronaca Cuneo città, 16 Gennaio 2021 ore 10:31

Pugno duro da parte dei Carabinieri. Nel corso della serata di ieri, venerdì 15 gennaio 2021, il locale di Busca "Belvedere da Bosio", aderente alla protesta nazionale #ioapro, è stato multato e sottoposto a chiusura per 5 giorni in quanto rimasto aperto dopo le 18, disobbedendo alle norme governative.

Multato e chiuso per 5 giorni il "Belvedere da Bosio" aderente alla protesta #ioapro

Aveva deciso di aderire alla protesta nazionale #ioapro, lasciando aperto il suo locale oltre le 18, orario di chiusura per tutti gli esercizi commerciali previsto dalle restrizioni governative a causa dell'emergenza sanitaria. Nel corso della serata di ieri, venerdì 15 gennaio 2021, il "Belvedere da Bosio" di Busca è stato multato e chiuso per 5 giorni a seguito dell'intervento dei Carabinieri che hanno dovuto far rispettare la normativa in atto.

TI POTREBBE INTERESSARE: In ginocchio anche i fornitori di bar e ristoranti causa emergenza Covid

Il titolare Fabio Bosio, nel corso di questa settimana, era comparso davanti alle telecamere della trasmissione di Rete 4 "Fuori dal coro", ammettendo di aver tenuto aperto il suo locale già durante le vacanze di Natale nonostante le restrizioni imposte dai Dpcm. La sua scelta è derivata dal fatto che dal Governo sono arrivati pochi fondi che non hanno permesso di supportare le spese del locale: "Per questo motivo ho scelto di tenere aperto e andare contro le multe".

LEGGI ANCHE: Protesta #Ioapro1501 a Torino: trattoria chiusa e sanzionata, i clienti organizzano una colletta per la proprietaria

Cuneo, al bar "Fuera" solo un verbale di controllo

Anche nel capoluogo Cuneese, il bar "Fuera" di Fabrice Tribbioli è rimasto aperto dopo le ore 18 aderendo alla manifestazione di protesta nazionale #ioapro. Sul posto è sopraggiunta la polizia municipale, intervenuta per far rispettare le restrizioni dei Dpcm che impongono la chiusura degli esercizi commerciali dopo le 18. Gli agenti delle Forze dell'Ordine hanno deciso solamente di compilare il verbale di controllo senza multare il titolare del bar, dimostrando grande solidarietà verso un settore lavorativo estremamente in difficoltà a causa della pandemia.