Cronaca
Aveva 87 anni

Morto Amilcare Merlo fondatore dell'omonima azienda di sollevatori telescopici

L'imprenditore cuneese con la sorella Natalina ha fondato l'omonima azienda che oggi conta 1.400 dipendenti.

Morto Amilcare Merlo fondatore dell'omonima azienda di sollevatori telescopici
Cronaca Cuneo città, 10 Novembre 2022 ore 10:19

Addio all'industriale Amilcare Merlo fondatore dell'azienda dei sollevatori telescopici di Cuneo che ha fondato insieme alla sorella Natalina e che oggi conta 1.400 dipendenti.

Morto Amilcare Merlo

E' morto il Amilcare Merlo, 87 anni, industriale, fondatore e Presidente della Merlo, storica azienda di sollevatori telescopici, di San Defendente di Cervasca, nel Cuneese.

Nel 1964 l'imprenditore aveva fondato l'azienda insieme alla sorella Natalina trasformandola di anno in anno da una piccola officina a una grande realtà con un fatturato di centinaia di milioni di euro. La fabbrica, in segno di lutto, resterà chiusa fino al giorno dei funerali.

Chi era Amilcare Merlo

Amilcare Merlo avrebbe compiuto 88 anni tra pochi giorni, il 24 novembre. Da ragazzo aveva iniziato a lavorare nell'officina di famiglia. Poi, nel 1964, la svolta quando trasferì, insieme alla sorella Natalina, l'azienda nell'attuale sede di San Defendente di Cervasca, dandole un impulso industriale che gli ha permesso di diventare uno dei marchi di sollevatori telescopici e macchine da lavoro più conosciuti del mondo.

Lo stabilimento di Cervasca conta 1.400 dipendenti e sei filiali nel mondo, con un fatturato che ha superato i 500 milioni. Lo scorso anno l'azienda era già stata segnata dalla morte di Natalina, sorella di Amilcare.

Amilcare Merlo, nel 2002 è stato insignito dell'onorificenza di Cavaliere e di Ufficiale al Merito Agricolo della Repubblica francese e dell'Ordine al Merito del Lavoro - Cavaliere del Lavoro della Repubblica italiana mentre nel novembre 2020 ha ricevuto la laurea magistrale honoris causa dal Politecnico di Torino in Ingegneria Meccanica. 

Era cittadino onorario della città di Cuneo. Lascia la moglie Denise e i cinque figli Cristina, Paolo, Silvia, Andrea e Marco.

Il ricordo dell'assessore Icardi

"Un uomo, un imprenditore, che ho avuto la fortuna di conoscere personalmente e di ammirare per le sue straordinarie doti umane e professionali. Sono grato per il suo generoso e costruttivo impegno sociale, sempre in prima fila a sostegno delle esigenze del territorio, anche e soprattutto sul fronte della Sanità.

Sono certo che la sua esperienza sarà di esempio e conforto per tutte le persone di buona volontà che intendono fare della propria vita un’occasione di crescita e progresso per tutti".

Così l’assessore regionale alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi, ricorda l’imprenditore cuneese e cavaliere Amilcare Merlo, scomparso ieri mattina all’età di 87 anni.

Seguici sui nostri canali