Litiga con i genitori, sfascia la casa e uccide il cane

E' stato arrestato e condotto nel carcere di Asti.

Litiga con i genitori, sfascia la casa e uccide il cane
08 Febbraio 2020 ore 12:30

Litiga con i genitori, sfascia la casa e uccide il cane. Protagonista della vicenda è un giovane di 35 anni di Canelli ij provincia di Asti.

Litiga con i genitori

Ieri, venerdì 7 febbraio, i Carabinieri della Compagnia di Canelli hanno arrestato un ragazzo di 35enne accusato di reati di maltrattamenti in famiglia e uccisione di animale.

I fatti

Alcuni giorni prima fa, gli anziani genitori del giovane si erano rivolti ai Carabinieri perché stanchi dei maltrattamenti del figlio, che sfociavano poi in violente e continue liti. Infatti, i genitori, per la propria sicurezza, erano stati costretti a trascorrere la notte dai parenti. Quando i due sono rientrati a casa hanno trovato la casa a soqquadro con mobili e suppellettili rotti. A rendere la situazione ancora più drammatica è stato il fatto che i genitori hanno trovato, sull’uscio di casa, il loro cane senza vita. E’ stato ucciso a colpi di badile.  Il giovane infatti non soddisfatto di quando commesso in casa ha sfogato la sua rabbia sul cagnolino. Il 35enne è stato rintracciato ad Asti ed è stato condotto in carcere.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità