Traffico

Liguria da bollino rosso: previste lunghe code per chi torna in Piemonte

Previsto un aumento della circolazione dei veicoli provenienti anche dalla montagna.

Liguria da bollino rosso: previste lunghe code per chi torna in Piemonte
Saluzzo e pianura, 21 Giugno 2020 ore 12:45

A causa di lavori stradali in corso per la giornata di oggi, 21 giugno 2020, sono previsti tempi di percorrenza notevolmente superiori alla media soprattutto lungo la A10 Genova-Savona e A12 Genova-Sestri Levante in entrambi i casi in direzione del capoluogo ligure.

Code per tornare in Piemonte dalla Liguria

Come annunciato ieri per chi si stava recando in Liguria, anche il rientro di oggi potrebbe essere più lungo e difficoltoso del previsto a causa delle code causate dai lavori stradali disposti da Autostrade per l’Italia.

La situazione interessa, ovviamente, i tanti piemontesi che si sono diretti in liguria per un weekend fuori porta o per una scampagnata di un solo giorno che, però, comporterà lunghe code di ritorno.

LEGGI ANCHE: Lunghe code sulle autostrade verso la Liguria

.. E dalla montagna

Sono previsti possibili code anche per chi viaggia sulla A5 Torino-Aosta e, al posto che il mare, ha preferito la fresca aria di montagna. L’uscita dalla Vallé e l’ingresso nel territorio torinese a partire da Ivrea potrebbe essere difficoltoso.

Consigliati percorsi alternativi

Autostrade per l’Italia, prevedendo questa situazione fin dallo scorso venerdì, ha consigliato di programmare gli spostamenti evitando di viaggiare durante le fasce orarie di maggior flusso e trovando percorsi alternativi a quelli tradizionali che, seppur più lunghi, consentirebbero di saltare le code.

Ieri, prima giornata di vero “esodo”

Prima vera giornata di “esodo” dalla pianura padana verso la Liguria e gli accessi autostradali verso ma regione marittima (A6 Torino – Savona, A26 Alessandria – Genova, A7 Milano – Genova) hanno vissuto ieri, sabato 20 giugno 2020, un eccezionale aumento della circolazione.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità