Lo studio di fattibilità

Le nuove idee per il progetto di riqualificazione di piazza Europa FOTO

Le modifiche più rilevanti riguardano in particolare il parcheggio interrato che dovrebbe essere realizzato sotto la piazza.

Le nuove idee per il progetto di riqualificazione di piazza Europa FOTO
Cronaca Cuneo città, 10 Dicembre 2020 ore 09:13

Nel corso della seconda Commissione Consiliare, svoltasi nella serata di ieri, mercoledì 9 dicembre 2020, sono state presentate le nuove idee progettuali per la riqualificazione di piazza Europa a Cuneo. Tra le modifiche più rilevanti, rispetto allo studio di fattibilità precedenti, c’è in particolare il parcheggio interrato che dovrebbe essere realizzato sotto la piazza.

Le nuove idee per il progetto di riqualificazione di piazza Europa

7 foto Sfoglia la gallery

Nella serata di ieri, mercoledì 9 dicembre 2020, è stata presentata nel corso della seconda Commissione Consiliare, la nuova idea progettuale per la riqualificazione di piazza Europa. Lo studio di fattibilità, aggiornato dall’architetto Massimino di Sondrio e basato sull’idea progettuale donata all’Amministrazione comunale dall’architetto cuneese Duilio Damilano e dal geometra Lorenzo Romano, ha rimodulato alcuni aspetti del precedente piano. Le modifiche più rilevanti riguardano in particolare il parcheggio interrato che dovrebbe essere realizzato sotto la piazza:

  • Ridotta la capienza: al livello -1 sono previsti 175 posti auto a rotazione, al livello -2 138 box auto.
  • Modificati gli accessi: ingresso da Corso Nizza, uscita da Corso Giolitti.
  • Eliminato il project financing: l’intervento prevede un investimento totale di 8.800.000 euro, finanziati per 3.300.000 euro con i fondi statali del Piano Periferie, mentre i restanti 5.500.000 euro non più con fondi privati ma con fondi comunali che verranno coperti con la vendita diretta dei box.

Il bando per la progettazione dovrebbe essere pubblicato entro il mese di febbraio, così da poter procedere in autunno con il bando per l’affidamento dei lavori che dovrebbero iniziare nel 2022.

Così ha commentato il sindaco di Cuneo, Federico  Borgna:

“Ci è stata donata un’idea, quello che è stato presentato oggi è uno studio di fattibilità affidato anche per allontanare il progetto dai palazzi e dare più tranquillità ai residenti, poi verrà bandita la gara per la progettazione definitiva ed esecutiva. La rigenerazione di Piazza Europa è tutt’altro che un’opera inutile e costosa, perché la bellezza non è mai inutile, ma anzi, è un’opportunità che non dobbiamo perdere. Un’opportunità dal punto di vista sociale per non rischiare di far diventare una periferie l’area tra la cittadella della cultura e quella della natura. Un’opportunità per il commercio perché proprio grazie alla nostra conformazione geografica possiamo fidare nel lungo termine i giganti della distribuzione offrendo un’esperienza, dando la possibilità alle persone di effettuare acquisti in uno spazio in cui si sta bene. E un’opportunità ambientale perché mentre si rifà la piazza è ragionevole prevedere garage e parcheggi che portano diversi benefici, anche ambientali, perché le auto è meglio metterle sotto terra e lasciare gli spazi in superficie alle persone. Ma per cogliere al meglio tutte queste opportunità serve avere fiducia, superare il trauma di Piazza Boves e ripensare ai parcheggi sotterranei presenti in tante città italiane”.

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità