“Insultata davanti alla figlia perchè tatuata” la denuncia su Facebook di una modella

«E' davvero un enorme dispiacere. Non facciamo falso moralismo».

“Insultata davanti alla figlia perchè tatuata” la denuncia su Facebook di una modella
02 Settembre 2019 ore 18:10

“Insultata davanti alla figlia perchè tatuata”, il racconto di una modella di Ivrea. L’episodio è accaduto mentre era in compagnia di una sua amica e collega.

“Insultata davanti alla figlia perchè tatuata”

«Un sabato sera come un altro: due amiche e una bambina di 8 anni passeggiano in centro al paese per raggiungere la gelateria. Nulla di strano, che non facciano altre mamme in una sera d’estate». Inizia così il racconto di Giulia Gambino, nota modella eporediese, insultata per strada lo scorso 24 agosto insieme ad una sua amica e collega, Sarah Ceccarelli (in arte Refen, diventata popolare anche per la sua partecipazione al video di Irama, il giovane cantautore italiano al debutto sul palco di Sanremo 2016), mentre si stavano recando in un locale a Settimo Vittone. La giovane racconta che un gruppetto di anziani avrebbero commentato in modo poco garbato i tatuaggi della sua amica, arrivando anche a fare piangere la figlia che era in loro compagnia.

Sul sito dei colleghi de Il Canavese tutta la storia raccontata dalle due modelle.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità