Menu
Cerca
Vinadio

Ingegnere cuneese 44enne trovato senza vita nel vallone di Neraissa

Il corpo di Danilo Degioanni è stato trovato nel corso della serata di ieri, mercoledì 12 maggio 2021.

Ingegnere cuneese 44enne trovato senza vita nel vallone di Neraissa
Cronaca Montagna e valli, 13 Maggio 2021 ore 09:55

Una tragica scoperta avvenuta nel corso della serata di ieri, mercoledì 12 maggio 2021. L'ingegnere cuneese Danilo Degioanni, 44 anni, è stato ritrovato senza vita sopra Vinadio nel vallone di Neraissa. L'intervento dei carabinieri e dei medici del 118, purtroppo, non è riuscito a salvargli la vita.

(Copertina dal profilo Facebook di Danilo Degioanni)

Trovato senza vita sopra Vinadio

Una drammatica notizia che ha lasciato senza parole tutta la comunità di Vinadio e della Valle Stura intera. Nel corso della serata di ieri, mercoledì 12 maggio 2021, nel vallone di Neraissa è stato ritrovato senza vita il corpo dell'ingegnere 44enne Danilo Degioanni.

Nato nel 1977 a Vinadio, si era laureato nel 2003 in Ingegneria civile e idraulica al Politecnico di Torino. A Cuneo era titolare di uno studio di ingegneria in corso Santorre di Santarosa e nel corso degli anni aveva collaborato con Acda, Agengranda e Acque Granda. Aveva intrapreso anche il ruolo di assessore di Vinadio dal 1997 al 2001 e dal 2006 al 2011.

Era fortemente appassionato di sport e in particolare della pallavolo, diventando anche allenatore nei campionati amatoriali del Csi. Era inoltre uno degli storici organizzatori della 30 ore di pallavolo e calcetto di Demonte, la “Stra Val Esturo”.

TI POTREBBE INTERESSARE: Cabina di regia lunedì 17 maggio: si decide su coprifuoco e riaperture

La salma è stata trasferita all’obitorio della casa di riposo di Vinadio, in attesa del nullaosta per i funerali. Lascia i genitori e un fratello. Su Facebook, subito dopo la tragica notizia, sono stati diversi i messaggi di cordoglio e dolore. L'amica Erika ha voluto condividere un'immagine di una chat su WhatsApp intrattenuta proprio con Danilo, nella quale chiacchieravano proprio della 30 ore di pallavolo tanto amata dall'ingegnere 44enne.