Cronaca
Infortunio mortale

Incidente mortale sul lavoro, perde la vita operaio 56enne

La vittima, aveva 56 anni, e stava compiendo delle manutenzioni all'interno di un termovalorizzatore in provincia di Pavia per una ditta di Camerana.

Incidente mortale sul lavoro, perde la vita operaio 56enne
Cronaca 26 Ottobre 2022 ore 11:40

Ancora un tragico incidente sul lavoro nella settimana europea per la sicurezza e la salute sul lavoro. Questa volta a perdere la vita è stato un operaio 56enne, residente nel pavese, che stava eseguendo della manutenzioni per conto di una ditta di Camerana.

Incidente mortale al termovalorizzatore di Parona

Gianvittorio Carlin aveva 56 anni. E ieri, martedì 25 ottobre 2022, nel pomeriggio ha perso la vita in provincia di Pavia, all'interno del termovalorizzatore di Parona Lomellina, dove stava eseguendo delle lavorazioni per conto di una ditta esterna, la Simic, con sede a Camerana, nel Cuneese.

Colpito da un tubo

Il tragico incidente è avvenuto intorno alle 15.45. Secondo quanto ricostruito, come riporta Prima Pavia, il 56enne stava sostituendo un tubo di circa sedici centimetri di diametro quando, improvvisamente, questo si è staccato colpendolo alla testa in modo molto violento: avrebbe così riportato un grave trauma cranico che si è poi rivelato fatale.

Nonostante l'intervento sei sanitari e anche dell'elisoccorso per il 56enne non c'è stato nulla da fare. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri che hanno svolto tutti i rilievi del caso per ricostruire l’esatta dinamica della vicenda e accertare eventuali responsabilità.

Una scia inarrestabile

Si tratta dell'ennesimo tragico incidente che, come già detto, avviene proprio durante la Settimana europea per la sicurezza e la salute sul lavoro.

I dati Anmil (Associazione nazionale dei mutilati ed invalidi del lavoro) su elaborazione Istat, presentati nei giorni scorsi, rilevano che sono già 677 gli incidenti mortali sul lavoro denunciati in Italia nei primi 8 mesi dell'anno con una media di quasi tre vittime al giorno. Un numero molto alto, anche se comunque in calo (12,3%) rispetto allo stesso periodo del 2021, quando le vittime furono 772.

Seguici sui nostri canali