Cronaca
Situazione difficile

Il Piemonte muore di sete: arrivano le autobotti

Alcuni comuni sono già in emergenza.

Il Piemonte muore di sete: arrivano le autobotti
Cronaca 18 Giugno 2022 ore 06:42

Autobotti per i rifornimento d’acqua in 11 Comuni della provincia di Torino e in due nel Cuneese. Anche in Piemonte si acuisce l’emergenza idrica causata dalla gravissima siccità che dura da oltre 6 mesi.

Crisi idrica

Nel Torinese forniture di acqua potabile in paesi delle valli Susa e Pellice, nel Canavese e in Valchiusella. Nel Verbano-Cusio-Ossola e nella pianura novarese da febbraio a oggi sono già stati effettuati oltre mille interventi di approvvigionamento idrico e la situazione sta diventando critica in alcuni paesi.

Nel Biellese, Vercellese e Casalese i gestori degli acquedotti hanno chiesto ad alcuni sindaci di firmare provvedimenti per limitare il consumo di acqua ai soli usi essenziali. La richiesta riguarda Borgosesia, Brusnengo, Curino, Lozzolo, Roasio, Sostegno e Villa del Bosco. Limitazioni già in atto in altri Comuni.

Nell’Astigiano al momento non vengono segnalati interventi di emergenza ma la situazione è costantemente monitorata.

Nell’Alessandrino è stato attivato un servizio di emergenza con rifornimenti al serbatoio tramite autocisterne della Protezione Civile per i Comuni di Pietramarazzi e Montecastello. Un’altra importante carenza idrica viene segnalata nella Bassa Valle Erro.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter