Cronaca
Lutto in provincia

Il mondo dell'atletica cuneese piange la scomparsa della 32enne Beatrice Beltrando

Era figlia di Rosa Maria Boaglio, ex presidente della delegazione cuneese e piemontese della Fidal (Federazione Nazionale di Atletica Leggera).

Il mondo dell'atletica cuneese piange la scomparsa della 32enne Beatrice Beltrando
Cronaca Saluzzo e pianura, 01 Settembre 2021 ore 16:04

Il mondo dell'atletica cuneese piange la scomparsa della 32enne Beatrice Beltrando, figlia di Rosa Maria Boaglio, ex presidente della delegazione cuneese e piemontese della Fidal (Federazione Nazionale di Atletica Leggera).

Beatrice Beltrando si spegne a soli 32 anni

Una notizia che è stata resa nota dalla sezione piemontese della Fidal stessa: Beatrice Beltrando, originaria di Revello, ma residente a Saluzzo, si è spenta in ospedale all'età di 32 anni. Un fatto che rattrista tutto il mondo dell'atletica cuneese: la giovane era figlia di Rosa Maria Boaglio, ex presidente della delegazione cuneese e piemontese della Fidal. La stessa Beatrice era stata, dal 2016 al 2020, Consigliere di Fidal Cuneo.

"La ricordiamo - sottolinea l’attuale presidente Augusto Griseri - commossi e con tanta gratitudine per ciò che lei e la mamma hanno dato all’atletica cuneese".

Beatrice lavorava come segretaria in uno studio medico e come igienista dentale e dopo un’esperienza professionale in Sicilia, da alcuni anni viveva a Saluzzo insieme alla madre. Quest'ultima, su Facebook, ha lasciato un breve messaggio di cordoglio.

IL POST:

Anche l'atletica di Saluzzo ha voluto ricordare su Facebook la giovane 32enne:

"Con tristezza infinita ci uniamo al cordoglio per la perdita di Beatrice Beltrando. Alla sua famiglia e ai suoi cari le più sentite condoglianze da parte di tutta l'Atletica Saluzzo"

Il Santo Rosario si terrà mercoledì 1 settembre e giovedì 2 settembre nella Parrocchia Collegiata di Revello Maria Vergine Assunta alle ore 20.30. I funerali saranno invece venerdì 3 settembre alle ore 15.00 presso la stessa Parrocchia. Beatrice lascia la madre Rosa Maria e la sorella Michela.