Il 2° reggimento Alpini sarà “cittadino onorario” di Cuneo

Il conferimento della cittadinanza onoraria avverrà a marzo durante il prossimo Consiglio comunale di Cuneo.

Il 2° reggimento Alpini sarà “cittadino onorario” di Cuneo
Cuneo città, 27 Febbraio 2019 ore 13:02

Giuseppe Lauria è il promotore della proposta di conferimento di cittadinanza onoraria al II° reggimento Alpini di Cuneo; il documento è stato presentato dal presidente del Consiglio comunale Antonino Pittari durante la prima seduta dell’assemblea tenutasi nella serata di lunedì 25 febbraio 2019, qui  la versione integrale documento.

La delibera del consiglio comunale di Cuneo

E’ stata accettata con l’unanimità dei voti,  anche se non sono mancate le discussioni che hanno visto protagonisti i consiglieri Ugo Sturlese e Nello Fierro, entrambi d’accordo con il contenuto ma non con la sua formulazione formale:

“Il linguaggio utilizzato in alcuni passaggi della delibera sarebbe andato bene per il 1920, non per il 2020; non voterò mai una delibera con questi toni, che offende la memoria stessa degli Alpini. E se il nostro consiglio comunale non rifiuta un documento scritto in questo modo ci aspetta un futuro davvero molto complicato”. Questo il pensiero di Sturlese.

Il resto dei consiglieri si è però dimostrato contrario alla presa di posizione espressa dai due consiglieri. La nota di Carmelo Noto:

“Usare questo tipo di lessico è prassi, mi pare evidente che il consigliere Sturlese non abbia mai fatto parte di momenti legati alla sfera militare. Capisco l’appello ma non lo condivido”.

Lauria in un’accorata e sentita dichiarazione di voto sottolinea:

“Nella vita io credo ci siano valori che non hanno distinzione di parte e penso che attribuire al reggimento la cittadinanza onoraria della nostra città rientri in questo territorio: ricondurre tutto alle parole utilizzate è un gesto che comprendo in parte. Ugo, non può essere questa la battaglia che vuoi portare avanti”.

Il conferimento della cittadinanza onoraria avverrà all’inizio del prossimo Consiglio comunale di marzo.

Cenni storici

Costituito il 1º novembre 1882 a Bra (Cn) al comando del colonnello Federico Queirazza con i battaglioni “Val Pesio”, “Col Tenda” e Val Schio”.

Quando si parla di Alpini non si può non parlare del celebre Battaglione Alpino “Saluzzo” , uno tra i battaglioni migliori delle Truppe Alpine dell’Esercito Italiano.
Il “Saluzzo” nasce il 1 novembre del 1882 assieme ai Battaglioni “Val Pesio”, “Col Tenda”, “Val Schio”.
Quattro anni dopo, nel 1886, i suddetti Battaglioni cambiano denominazione e diventano “Borgo San Dalmazzo”, “Vinadio” e “Dronero”.

Nel 1911, per un anno, il “Saluzzo” viene chiamato ad andare in Libia. Poi, con grande professionalità, combatte la Prima Guerra Mondiale ottenendo importanti risultati.
Nel 1921, con la riorganizzazione delle Truppe Alpine, il Battaglione “Saluzzo” viene inquadrato nella Prima Divisione Alpina “Cuneense” come Reggimento.

A San Rocco Castagnaretta, frazione di Cuneo,  la sede del 2° Reggimento Alpini. Nella foto il passaggio di consegne avvenuto nel 2018 tra il colonnello Enrico Fontana (a destra) e il suo sostituto, colonnello Marcello Orsi.  

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità