World Nutella Day

Giornata mondiale della Nutella (e Ferrero si rifà il look)

Oggi, 5 febbraio 2021, si festeggia la 15esima giornata dedicata alla crema spalmabile più popolare al mondo. L'azienda dolciaria di Alba, quest'anno, ha optato per un innovativo restyling.

Giornata mondiale della Nutella (e Ferrero si rifà il look)
Cronaca Alba e Langhe, 04 Febbraio 2021 ore 15:42

Per chi non lo sapesse, oggi è probabilmente il giorno più dolce dell'anno. Il 5 febbraio, da 15 anni a questa parte, si festeggia infatti il World Nutella Day, la giornata mondiale all'insegna della crema spalmabile più amata dagli italiani e non solo. Il primo barattolo in assoluto venne realizzato nel lontano 1964 e da quel momento il suo gusto e la sua immagine sono diventate un'icona di livello internazionale. La Ferrero, storica azienda dolciaria di Alba (Cuneo), grazie anche alla Nutella, è riuscita ad esportare il suo marchio nel mondo e quest'anno è pronta per rifarsi il look con il nuovo polo di innovazione tecnica "Ferrero Technical Center".

World Nutella Day

Oggi, venerdì 5 febbraio 2021, è la giornata mondiale della Nutella o più comunemente detta "World Nutella Day". Dal 2007, anno di lancio di questa ricorrenza, tutta Italia (e non solo) festeggia la crema spalmabile più popolare al mondo, un icona che ha visto la sua origine nel lontano 1964, quando dalla Ferrero, storica azienda dolciaria con sede ad Alba (Cuneo), è stato prodotto il primo barattolino di Nutella.

Da 15 anni ad oggi, il 5 febbraio rappresenta il giorno migliore per gustarsi qualsiasi tipo di prelibatezza a base di Nutella. Questa giornata mondiale è divenuta popolare col passare del tempo, ma la sua origine, come detto, è da attestarsi nell'anno 2007, grazie al lavoro della blogger statunitense Sara Rosso: la ragazza amava a tal punto la celebre crema alla nocciola, da pensare di creare un giorno di festa tutto suo. L’idea è piaciuta sin da subito a tutti gli amanti del prodotto Ferrero, tanto da far diventare la giornata del 5 febbraio un fenomeno globale.

Un amore testimoniato ogni anno da centinaia di migliaia di foto, ricette, poesie, messaggi, istantanee da momenti di festa, che affollano la rete dai cinque continenti anche attraverso i canali ufficiali dell’evento: le pagine Facebook del World Nutella Day, il profilo Twitter @Nutelladay e il sito web.

E Ferrero si rifà il look

Come si potrebbe festeggiare al meglio il 15esimo anniversario del World Nutella Day se non con un restyling in piena regola? Da qualche settimana a questa parte sta ribalzando in rete la notizia della realizzazione del nuovo polo di innovazione tecnica della Ferrero, la storica azienda dolciaria di Alba (Cuneo). Nel cuore delle Langhe sorgerà infatti il "Ferrero Technical Center (FTC)", il cui progetto è stato affidato, dopo la vittoria del concorso ad inviti, allo studio Frigerio Design Group.

Il nuovo edificio della Ferrero, destinato a ospitare la nuova officina e degli uffici, avrà l’obiettivo di offrire uno spazio contemporaneo e all’avanguardia, che esprima la forte identità e cultura aziendale di questo marchio, che rappresenta un’eccellenza per il nostro paese. Come spiegato dall'architetto Simone Rota, BIM Coordinator di Frigerio Design Group, nella costruzione dell'impianto innovativo si è voluto "unire la componente naturale e quella umana per realizzare il nuovo polo di innovazione tecnica, espressione dell’identità aziendale, dell’eccellenza, dell’innovazione, della passione e delle persone che da sempre rappresentano il gruppo e la sua cultura industriale".

L’ingrediente principale è il territorio della Langa, con la sua storia e la sua gente:

"Il panorama, la natura, i colori, - afferma BIM Coordinator del Frigerio Design Group - definiscono una serie di geometrie coordinate per realizzare un edificio in empatia con l’ambiente nel quale si inserisce. Porzioni di paesaggio vengono idealmente ritagliate per costruire l’edificio, le cromie e le geometrie naturali caratteristiche del luogo disegnano e definiscono l’architettura attraverso astrazioni geometriche. L’idea è quella di contrapporre all’immagine consolidata della fabbrica un po’ caotica, un’architettura semplice e lineare, dove le parti tecniche e gli impianti sono integrati nelle facciate o nascosti all’interno del Mezzanino Tecnico".

L’Officina è stata pensata con una pianta regolare, “pulita”, senza troppe strutture in vista, in modo che non si possa depositare la polvere e lo sporco. I pannelli di tamponamento perimetrali presentano la faccia interna microforata e fonoassorbente per migliorare la qualità acustica interna e contenere l’eventuale inquinamento acustico verso l’esterno. Gli spazi Ufficio saranno caratterizzati da pochi elementi fissi, geometrie coordinate e massima flessibilità per allestire i vari spazi:

"Un landscape attraversato da un percorso - spiega Simone Rota - lungo il quale si incontrano 'giardini volanti' e 'pozzi di luce', e dove le persone trovano nell’arco della giornata ambienti per lavorare, per concentrarsi, per rilassarsi o per partecipare; privacy quando serve, interazione e condivisione quando il momento lo richiede. Un susseguirsi di luci, colori, profumi, trasparenze e volumi da vivere soggettivamente che rendono ogni luogo un’esperienza unica".

L’edificio è un volume compatto, semplice, per massimizzare tutti gli apporti passivi e limitare le risorse per la sua gestione e manutenzione, senza rinunciare a una sobria e chiara identità. C’è una stretta correlazione tra strutture artificiali e naturali, alla ricerca dell’eccellenza e della funzionalità, per il benessere fisico e mentale di chi lavorerà in questi spazi, per migliorare la relazione, la creatività e il senso di appartenenza a una collettività.

Il progetto in breve

Ferrero Technical Center

  • Tipologia: edilizia industriale
  • Luogo: Alba
  • Committente: Ferrero SpA
  • Superficie: lotto 14.500 m2, Edificio 12.700 m2, Parcheggio esterno 4.100 m2
  • Coordinamento generale; Progetto Architettonico (Concept / Definitivo / Esecutivo); Pratiche Amministrative; Direzione Artistica Vincolante: Frigerio Design Group
  • Collaboratori: Enrico Frigerio con Carola Ginocchio (capo progetto) – Progetto esecutivo: Stefano Stevanè, Simone Rota, Marta Verdona – Progetto definitivo: Fabio Valido, Daniele Bona, Antonio Alessi
  • Strutture: Redesco Progetti
  • Impianti: Ariatta Ingegneria dei Sistemi
  • Prevenzione incendi e CSP: Arch. Claudio Manfreddo
  • Progetto del verde: AG&P
  • Direzione Lavori e CSE: Recchi Engineering
  • General Contractor: Co. Ge. Fa.
  • Anno: concorso 2017; esecutivo 2018-2019; cantiere 2020-in corso

NELLA GALLERY SOTTOSTANTE LE IMMAGINI DEL PROGETTO:

4 foto Sfoglia la gallery