Ferisce un dipendente a coltellate, il difensore chiede gli arresti domiciliari

I fatti scatenati da una discussione banale avvenuti a Cuneo nel maggio scorso.

Ferisce un dipendente a coltellate, il difensore chiede gli arresti domiciliari
Cuneo città, 10 Ottobre 2019 ore 09:53

Accusato di tentato omicidio per futili motivi.

Futili motivi

Si è aperto il dibattimento a Cuneo che vede imputato un imprenditore G.S. titolare di una ditta di riparazioni di macchinari agricoli  che, lo scorso maggio aveva ferito un dipendente con un coltello e tentando poi di colpirlo a sprangate.

Vittima di origine romena

Dopo aver colpito il dipendente, quarantasettenne di origine romena, l’imputato era rienhrato nella propria abitazione.  Il gesto violento era stato il culmine di una discussione banale sfociata poi nell’azione delittuosa. Il difensore ha chiesto la concessione degli arresti domiciliari adducendo come motivazione una relazione medica che parla di  deficit mentale dell’uomo e anche le  aggressioni subite in carcere. L’accusa ha opposto la necessità di valutare le relazioni dei periti. Si torna in aula il 23 ottobre 2019.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità