Cronaca
La dinamica del sinistro

E' un 36enne il pirata della strada che ha travolto e ucciso un coetaneo a Pianfei

Danilo Cantore, residente a Chiusa Pesio, ha perso la vita a seguito dell'impatto con un furgoncino della Mercedes che era guidato da un 36enne della zona.

E' un 36enne il pirata della strada che ha travolto e ucciso un coetaneo a Pianfei
Cronaca Mondovi, 26 Luglio 2021 ore 09:53

Un sinistro mortale che è costato la vita a Danilo Cantore, 36enne di Chiusa Pesio (Cuneo). L'incidente si è verificato nel corso delle prime ore di ieri, domenica 25 luglio 2021, lungo la strada provinciale 211, detta via Bisalta, a Pianfei. Attraverso i riscontri sul luogo del decesso e l'analisi delle immagini delle telecamere di videosorveglianza è stato possibile risalire al veicolo che ha causato il sinistro.

IL LUOGO DELL'INCIDENTE:

Trovato il pirata della strada che ha travolto Danilo Cantore

E' stato individuato il pirata della strada che nel corso delle prime ore della mattina di ieri, domenica 25 luglio 2021, verso le 5, ha travolto e ucciso Danilo Cantore, 36enne di Chiusa Pesio (Cuneo). Il tragico sinistro mortale si è verificato lungo la strada provinciale 211, detta via Bisalta, a Pianfei, all'altezza di via Sacheri.

Danilo Cantore, poco prima dell'incidente, stava rientrando a piedi verso il suo paese d'origine dopo la serata passata in compagnia di amici. Qualche minuto dopo essersi incamminato è stato fatalmente travolto da un veicolo, che inizialmente si presumeva fosse un'automobile. L'impatto con il mezzo lo ha spinto nella scarpata a bordo strada causandone forse la morte sul colpo. Sul posto è intervenuta un'équipe medica del 118 che ha cercato in extremis di salvargli la vita, ma invano.

A quel punto sono scattate le indagini dei Carabinieri di Mondovì e di Cuneo per individuare il pirata della strada. Qualche ora dopo il sinistro mortale, grazie ai riscontri sul campo e all'analisi delle immagini delle telecamere di videosorveglianza, i militari dell'Arma sono riusciti a risalire al veicolo incriminato: è stato un furgoncino della Mercedes a travolgere Danilo Cantore che era guidato da un 36enne della zona.

Il responsabile dell'incidente è stato trovato presso la sua abitazione ed ancora in possesso dell’autovettura, sottoposta a sequestro penale. L’uomo è stato denunciato per omicidio stradale ed omissione di soccorso, in attesa che l’autorità giudiziaria faccia le proprie valutazioni sulla sua posizione.

Seguici sui nostri canali