Doctor App: la start up piemontese che sfida il Covid-19 supportando i medici di famiglia

Tre giovani imprenditori di Cuneo hanno sviluppato un'applicazione in grado di gestire l'organizzazione degli studi medici e permettere una comunicazione diretta coi pazienti.

Doctor App: la start up piemontese che sfida il Covid-19 supportando i medici di famiglia
Cuneo città, 11 Novembre 2020 ore 10:34

Una start up innovativa a supporto dei medici di famiglia. E’ questo il motivo per cui nasce “Doctor App“, idea di tre imprenditori di Cuneo: una risposta tecnologica in grado di aiutare nell’organizzazione dello studio medico con le prenotazioni a distanza e, al tempo stesso, utile ai pazienti che possono prenotarsi con le richieste senza doversi spostare da casa.

Doctor App: la start up piemontese che sfida il Covid-19

Parlano così Alessandro Giraudo, Alex Luciano e Francesco Albanese, originari di Cuneo e co-fondatori della start up “Doctor App”:

Il sistema sanitario locale e nazionale è nuovamente sotto forte stress a causa dell’emergenza sanitaria provocata dal coronavirus e ancora di più questa volta un ruolo di prim’ordine nella gestione dei casi di positività è affidato ai medici di famiglia. Oggi, come ben sappiamo, ogni medico si occupa di segnalare i presunti nuovi casi, di assistere e curare a distanza i positivi in isolamento domiciliare, stando in contatto quotidiano con loro e con le loro famiglie, con un conseguente aumento del carico lavorativo giornaliero”.

A fronte di questa problematica situazione, nasce la start up “Doctor App”, una risposta innovativa all’esigenza dei medici, in grado di aiutare l’organizzazione dello studio medico con le prenotazioni a distanza ed al contempo utile e facilitante per i pazienti, che possono quindi prenotarsi con le richieste senza doversi spostare da casa.

I co-fondatori di Doctor App, da sinistra: Alessandro Giraudo – CEO, Alex Luciano CTO, Francesco Albanese – COO.

Come funziona

Si tratta del primo sistema brevettato per la gestione degli studi dei medici di famiglia, con l’app è possibile infatti prenotare e gestire gli appuntamenti, comunicare “one-to-one” con il paziente. Tutto questo permette di raggiungere un preciso obiettivo: smaltire le lunghe code che caratterizzano da sempre gli studi dei dottori. L’applicazione è disponibile ed attiva sia su Apple Store e su Play Store, con la doppia versione: per i dottori e per i pazienti.

L’app è composta da due sistemi tecnologici differenti: innanzitutto la soluzione è pensata per gestione completa della struttura medica, sviluppato per i medici di base, pediatri e personalizzabile per cliniche e specialisti, si compone di un pannello web per la gestione dell’ambulatorio, di due applicazioni per smartphone che permettono di comunicare in modo semplice con i pazienti ed infine (in maniera opzionale, dove servisse) di un totem da installare in loco, per gli utenti che faticano ad utilizzare la tecnologia.

Racconta Alessandro Giraudo, uno dei tre CEO della start up:

DoctorApp nasce dal desiderio di seguire un proprio sogno imprenditoriale, riuscendo ad unire due degli aspetti più importanti del nostro periodo storico: la salute e la tecnologia. Per troppo tempo il medico di famiglia è stato abbandonato dal progresso tecnologico, è giunto il momento che questi due mondi si incontrino nuovamente”.

E’ già utilizzata da 180 medici

Lucia Dragoni, medico di famiglia che già utilizza Doctor App

DoctorApp ha già avuto il supporto del BamLab, incubatore della Banca Alpi Marittime ed è ad oggi utilizzata da circa 180 medici in oltre 7 regioni italiane contando più di 23.000 download con una crescita costante. La qualità dell’App viene confermata online dai medici stessi, tra le recensioni che emergono c’è quella di Gerardo Naddeo, medico di famiglia:

“Sono veramente contento di questa app, mi ha cambiato la vita. Prima era un inferno, sapevo quando entravo in ambulatorio ma non sapevo quando uscivo. Ora posso anche segnalare con un messaggio ai pazienti quando vado in ferie. Sono rimasto felicissimo, la prenotazione è facilissima per i pazienti, volendo c’è anche il totem in ambulatorio, la conseguenza è che non fanno più file”.

Anche il medico di famiglia Lucia Dragoni esprime soddisfazione:

“Abbiamo deciso di cambiare la modalità di accesso all’ambulatorio e farla solo su appuntamento, per questo abbiamo installato DoctorApp, che dopo alcuni mesi di utilizzo posso dire che funziona molto bene sia per noi medici che per i pazienti, che non fanno più fila in sala d’attesa e quindi sono molto contenti”.

Per ulteriori informazioni, è possibile visitare il sito web: www.doctorapp.it

LEGGI ANCHE:

Carenza di banda larga nelle campagne, un rischio per le attività scolastiche e non solo

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità