Cronaca
a monta'

Costretta a prostituirsi per pagare l'affitto

Tre persone sono state arrestate.

Costretta a prostituirsi per pagare l'affitto
Cronaca Alba e Langhe, 22 Luglio 2020 ore 17:23

Costretta a prostituirsi per pagare l’affitto. Arrestata una coppia che dava “ospitalità” alla ragazza durante l’emergenza Coronavirus. Come riporta PrimaSettimo.it. 

Costretta a prostituirsi

Durante l’emergenza Coronavirus, una coppia di romeni ha ospitato in casa una giovane 23enne connazionale, per poi costringerla a prostituirsi per pagare loro l’affitto e le spese.  I due ospitato la ragazza a casa loro a Montà, in cambio di 1.000 euro al mese.

La vicenda

La ragazza, dall’agosto 2019, è stata quotidianamente accompagnata dall’uomo, sulla statale SP 143 che da Poirino conduce verso il Comune di Carmagnola, dove la ragazza “lavorava” per lui.  A tenere la contabilità ogni giorno del lavoro svolto ci pensava la giovane moglie.
Un cliente della giovane prostituta intenerito dalle richieste di aiuto, a febbraio 2020, le ha dato ospitalità per qualche giorno in una casa di Carmagnola. L’uomo è stato rintracciato dalla coppia e da un altro connazionale e rapinato di 300 euro, per compensare i mancati guadagni della prostituta.

A dare il via alle indagini è stato l’uomo rapinato.  I tre cittadini romeni, su disposizione del Gip del Tribunale di Asti e del Sostituto Procuratore Davide Lucignani, che ne ha coordinato le indagini, sono stati arrestati poiché gravemente indiziati dei delitti di rapina aggravata (i due uomini, lo sfruttatore e un amico assoldato per lo scopo) e di sfruttamento della prostituzione (i coniugi). I due uomini sono stati condotti presso il carcere di Asti mentre la donna è stata mantenuta in regime di arresti domiciliari per far fronte alle esigenze dei loro figli.