Cronaca
la situazione

Coronavirus, piemontesi cacciati dalla casa al mare

Avevano raggiunto la Liguria senza tenere conto del Decreto Ministeriale.

Coronavirus, piemontesi cacciati dalla casa al mare
Cronaca 05 Aprile 2020 ore 16:28

Nella notte tra sabato 4 e domenica 5 aprile, in barba al Decreto per il contenimento del Coronavirus, una famiglia è partita dal Piemonte per raggiungere la seconda casa ad Ospedaletti. I vicini, sapendo che l'abitazione era una seconda casa, sono usciti per protestare, convincendo i piemontesi a desistere. Come riporta PrimaLaRiviera.it.

Coronavirus, piemontesi cacciati dai vicini

Una famiglia di piemontesi, giunta nella tarda serata di ieri,  sabato 4 aprile, per soggiornare nella seconda casa di Ospedaletti, in provincia di Imperia, è stata allontanata dai vicini. Neppure il divieto di uscire emesso dal Decreto ministeriale per il contenimento del Coronavirus ha fermato la famiglia dall'intento di trascorrere qualche giorno al mare.

I fatti

Stando a quanto ricostruito, i turisti sarebbero giunti sul tardi, forse per evitare di dare troppo nell’occhio, evidentemente però non sono stati così accorti da non farsi sentire. A quel punto i vicini, sapendo che l’abitazione era una seconda casa, sono usciti per protestare, convincendo i piemontesi a desistere. Dell’episodio sono stati avvisati questa mattina i militari che stanno ricostruendo la vicenda.