la situazione

Coronavirus, piemontesi cacciati dalla casa al mare

Avevano raggiunto la Liguria senza tenere conto del Decreto Ministeriale.

Coronavirus, piemontesi cacciati dalla casa al mare
05 Aprile 2020 ore 16:28

Nella notte tra sabato 4 e domenica 5 aprile, in barba al Decreto per il contenimento del Coronavirus, una famiglia è partita dal Piemonte per raggiungere la seconda casa ad Ospedaletti. I vicini, sapendo che l’abitazione era una seconda casa, sono usciti per protestare, convincendo i piemontesi a desistere. Come riporta PrimaLaRiviera.it.

Coronavirus, piemontesi cacciati dai vicini

Una famiglia di piemontesi, giunta nella tarda serata di ieri,  sabato 4 aprile, per soggiornare nella seconda casa di Ospedaletti, in provincia di Imperia, è stata allontanata dai vicini. Neppure il divieto di uscire emesso dal Decreto ministeriale per il contenimento del Coronavirus ha fermato la famiglia dall’intento di trascorrere qualche giorno al mare.

I fatti

Stando a quanto ricostruito, i turisti sarebbero giunti sul tardi, forse per evitare di dare troppo nell’occhio, evidentemente però non sono stati così accorti da non farsi sentire. A quel punto i vicini, sapendo che l’abitazione era una seconda casa, sono usciti per protestare, convincendo i piemontesi a desistere. Dell’episodio sono stati avvisati questa mattina i militari che stanno ricostruendo la vicenda.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità