Regole più rigide

Coronavirus: anche a Cuneo scattano regole e controlli severi

Anche a Cuneo sono scattati controlli più intensivi: il decreto a firma del premier Conte impone severe norme in tutta Italia.

Coronavirus: anche a Cuneo scattano regole e controlli severi
Cuneo città, 09 Marzo 2020 ore 09:48

Nonostante non faccia parte dell’elenco delle 14 province che – insieme alla Lombardia – devono attenersi alle disposizioni più rigide per evitare il contagio da Covid-19, anche a Cuneo sono scattati i controlli più intensivi. Ricordiamo infatti che il decreto a firma del premier Conte impone severe norme in tutta Italia.

A un metro di distanza

Importante il rispetto della distanza di un metro tra i clienti nei bar, come ha disposto il decreto ministeriale, ma anche nei ristoranti. Diversi storici esercizi del centro di Cuneo hanno disegnato linee sul pavimento e sui banconi per evitare gli assembramenti. I commercianti di Cuneo mettono nei loro spazi dispenser con disinfettanti e volantini che invitano a mantenere la distanza di prevenzione.

Controlli

Fino alla scadenza del 3 aprile polizia, carabinieri e guardia di finanza controlleranno il rispetto della distanza minima di sicurezza in bar, ristoranti, locali di intrattenimento, su disposizione del questore, Emanuele Ricifari, con l’indicazione, in caso di irregolarità, di allontanare gli avventori, chiudere l’esercizio e nei casi più gravi, procedere al sequestro dei locali.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità