COVID-19

Bollo auto, Giacometto: “I 5 Stelle in Liguria dovrebbe parlarne al Governo”

Dopo la proposta di posticiparlo a fine luglio.

Bollo auto, Giacometto: “I 5 Stelle in Liguria dovrebbe parlarne al Governo”
Cuneo città, 18 Aprile 2020 ore 17:19

Coronavirus, l’onorevole Carlo Giacometto, responsabile del Dipartimento Bilancio e Finanze di Forza Italia in Piemonte, su bollo auto: “Il Movimento 5 Stelle in Liguria dovrebbe parlarne al Governo”.

Caso bollo auto

Il capogruppo regionale M5S di Regione Liguria, Alice Salvatore ha la sospensione del pagamento per 12 mesi del bollo dell’auto a differenza della proposta della Regione di posticipare i pagamenti a fine luglio.

Giacometto: “I 5 Stelle dovrebbe parlarne al Governo”

L’onorevole Carlo Giacometto nonché responsabile del Dipartimento Bilancio e Finanze di Forza Italia in Piemonte ha spiegato:

“Sospendere il bollo auto per un anno? E’ una proposta certamente interessante, che però il capogruppo del M5S alla Regione Liguria dovrebbe indirizzare ai suoi colleghi che si trovano a Roma, visto che la disciplina normativa sulla tassa automobilistica è statale. A costoro, ad esempio, dovrebbe chiedere di far sì che il Governo Conte trovi le coperture economiche per compensare il mancato gettito di un anno per i bilanci delle Regioni. A queste ultime, infatti, spetta la riscossione e le modalità per organizzarla: ecco perché la Liguria, ma anche il Piemonte e altre Amministrazioni regionali hanno giustamente previsto una proroga dei termini, portando le scadenze alla seconda parte di quest’anno. Di certo, però, i loro bilanci non possono assorbire un mancato introito pari a circa 6,8 miliardi annui.
In attesa, dunque, che il Governo trovi quelle risorse per una moratoria complessiva per il 2020 – cosa certamente auspicata da tutti i Presidenti di Regione, oltreché dai cittadini – ho proposto un emendamento alla legge di conversione del decreto cosiddetto ‘Cura Italia’ per far in modo che tutte le Regioni possano ridurre almeno del 10% il bollo auto a chi pagherà entro i termini, sia ordinari, sia prorogati, previsti da ciascuna Amministrazione regionale, prevedendo nel contempo le adeguate coperture a carico del bilancio dello Stato. Non si tratta ovviamente di un intervento risolutivo, ma è certamente più sostenibile delle sparate propagandistiche di chi è all’opposizione in tutte le Regioni e finge di non ricordarsi di essere al Governo del Paese”.

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità