Menu
Cerca
"In pausa pranzo"

Beccati a mangiare in un ristorante dopo aver rubato tre biciclette elettriche

Furto avvenuto nel punto vendita Decathlon di Cuneo. Si tratta di tre giovani ladri: due di 20 anni e uno minorenne.

Beccati a mangiare in un ristorante dopo aver rubato tre biciclette elettriche
Cronaca Cuneo città, 26 Maggio 2021 ore 10:46

Dopo aver rubato tre biciclette elettriche, per un valore totale di 3mila euro, dal punto vendita Decathlon di via Margarita di Cuneo, i tre malviventi, residenti nel torinese, sono stati beccati mentre stavano pranzando nel dehor di un ristorante lungo via valle Po a Madonna dell’Olmo.

IL LUOGO DEL FURTO:

Ladri di biciclette beccati in "pausa pranzo"

Il furto delle tre biciclette elettriche è avvenuto verso le 11 di ieri, martedì 25 maggio 2021, nel punto vendita Decathlon in via Margarita 8 a Cuneo. I tre giovani ladri, residenti nel torinese, erano riusciti ad introdursi nel negozio da una porta di sicurezza laterale, eludendo la sorveglianza, allontanandosi successivamente, a bordo delle tre biciclette, tramite un’uscita sul retro.

Una volta scattato l’allarme, i responsabili del punto vendita hanno visualizzato i filmati registrati dalle telecamere, allertando immediatamente le forze dell'Ordine. Gli agenti della Polizia di Stato di Cuneo, acquisita la fisionomia dei tre malviventi, si sono messi subito sulle loro tracce, riuscendo a rintracciarli in poco tempo mentre stavano pranzando nel dehor di un ristorante lungo via valle Po a Madonna dell’Olmo.

Dopo aver fatto pagare loro il pranzo, i poliziotti hanno accompagnato i tre ladri in Questura, mentre due dipendenti del punto vendita Decathlon si sono recati sul posto per recuperare la refurtiva, privata di etichette e antitaccheggio, del valore commerciale di oltre 3 mila euro.

TI POTREBBE INTERESSARE: Si è tolto la vita nel Centro per il rimpatrio di Torino il migrante brutalmente picchiato a Ventimiglia

Due dei malviventi, ventenni, sono in stato di fermo a disposizione dell’autorità giudiziaria, mentre un terzo, minorenne, è stato affidato ai genitori. Tutti e tre, due stranieri e un italiano, sono stati denunciati per furto aggravato in concorso